Il Comune incontra le associazioni di categoria: si va verso la sospensione di TARI e COSAP

Confronto a Palazzo Gambacorti per sostenere le imprese in questo periodo di emergenza Coronavirus

Prima riunione questa mattina, 11 marzo, a Palazzo Gambacorti fra amministrazione comunale e associazioni di categoria per valutare misure a sostegno del sistema economico-sociale cittadino alle prese con l’emergenza Coronavirus. Alla riunione coordinata dall’assessore al Commercio e Turismo Paolo Pesciatini erano presenti Iacopo Cavallini, amministratore unico di Sepi, il capo di Gabinetto Massimo Donati e i rappresentanti di CNA, Confcommercio, Confesercenti, Federalberghi.

"Di concerto con le associazioni - ha spiegato Pesciatini - abbiamo deciso di dare vita a una piattaforma di lavoro per monitorare in modo permanente la situazione emergenziale legata al Coronavirus. Dopo un articolato confronto sono stati considerati positivamente e condivisi interventi immediati che abbiamo proposto e che vanno, al momento, verso la sospensione e contestuale dilazione di TARI e COSAP per le imprese dei settori turistico-alberghiero, commerciale e artigianale".

"Altre modalità compatibili con il bilancio complessivo comunale - prosegue Pesciatini - saranno valutate dalla Giunta in raccordo con le associazioni di categoria, alla luce anche delle formule degli interventi governativi. E’ stato un momento di confronto delicato ma importante, dove è emerso un alto senso di responsabilità da parte delle organizzazioni presenti in rappresentanza del nostro mondo imprenditoriale e del tessuto economico locale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come ha più volte ricordato il sindaco Conti - conclude Pesciatini - questo è il momento di affrontare l’emergenza sanitaria tutti insieme; questo non ci ha impedito di mettere in campo misure immediate di sostegno all’economia locale, condividendole con le associazioni, nella consapevolezza che dobbiamo guardare al futuro attraverso una strategia condivisa volta al rilancio della reputazione della nostra città come destinazione turistica internazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua potabile, dal 1° luglio scatta il divieto di uso improprio

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica a Pisa

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Piazza delle Vettovaglie: steward colpito in testa da una bottigliata

Torna su
PisaToday è in caricamento