Capodanno Pisano: gli eventi in programma e i provvedimenti al traffico

Alle 15.30 di sabato 22 marzo l'avvio ufficiale alle celebrazioni che porteranno Pisa direttamente nel 2015. Martedì prossimo infatti un raggio di luce colpirà l'uovo all'interno della Cattedrale e si entrerà nel nuovo anno

Una serie di eventi aspettando il raggio di sole che porterà Pisa, 9 mesi prima del resto del mondo, nel 2015. Il 25 marzo la città festeggia infatti l'entrata nel nuovo anno, ricordando il calendario 'Stile Pisano'. Fino al 1749 Pisa aveva un suo calendario secondo il quale il primo giorno dell’anno cadeva proprio il 25 marzo, giorno dell’Annunciazione della Vergine Maria (e dell'Incarnazione). Quest'anno l'evento è dedicato a Enrico VII, l'imperatore sepolto nel Duomo.

Decine gli eventi che si susseguiranno, con mercati medievali, presentazioni di libri, conferenze, mostre.
Si comincia sabato 22 marzo alle 11 in Largo Ciro Menotti per la premiazione di insegnanti e alunni delle scuole di Pisa che hanno partecipato alla stesura del dossier per la candidatura della Luminara come patrimonio Unesco.
Alle 15.30 l’inizio ufficiale delle celebrazioni: il Gonfalone della Città di Pisa verrà portato dal cielo da una pattuglia di paracadutisti acrobatici, accompagnato dal suono della fanfara, per poi essere issato sul pennone del Ponte di Mezzo. Alle 17 il Vallo Sangallo, lo spazio verde tra il Giardino Scotto e via Bovio, si trasforma in un angolo di medioevo.  Apertura con spettacolo equestre al suono delle Campane dei maestri campanari. Rappresentazioni di vita medievale con Mercati di Arti e Mestieri, esposizioni di rapaci, accampamenti militari con dimostrazioni di scherma e tiro con l’arco, battitura di moneta pisana, giullari e menestrelli. Volo di rapaci di alta quota e notturni, Giostre e tornei cavallereschi medievali a cavallo e campo della 'lizza' fra cavalieri che si scontrano in torneo 'lancia in resta'. Manifestazione Enologica I pisani più schietti dal Medio Evo ai giorni nostri.  Dalle 18.30 inizia l’accensione della lumini con speciale biancheria a bandiera sui lampioni dei quattro lungarni centrali e con illuminazione del Ponte di Mezzo. Dalle 20 scatta la 'Notte Bianca Rosso-Crociata', balli rinascimentali, musici, sbandieratori, mercato e taverne medievali. Dalle 22.30 spettacoli di danze verticali dalla Torre Civica e dalle facciate dei palazzi: un momento magico, tra poesia, tradizione e storia della città di Pisa. Nell’Arno navigheranno centinaia di barchette rosse riempite con i pensieri e i desideri segreti di grandi e piccini. A seguire fuochi d’artificio pirotecnico musicali.

Domenica 23 marzo si inizia con lo sport: alle 9.30 da piazza XX Settembre partenza della Gran Fondo 'Città di Pisa'. Alle 10.30 da Piazza XX Settembre, Piazza Garibaldi e via San Martino partenza del corteo di rappresentanza del Gioco del Ponte. E alle 11 in piazza dei Cavalieri cerimonia di investitura dei Comandi del Gioco del Ponte. Nel pomeriggio all’Ippodromo di San Rossore il 124° Premio Pisa. Alle 18 la Regata Storica del Capodanno Pisano con gli equipaggi ed i galeoni del Palio di San Ranieri. A seguire in piazza Garibaldi e piazza della Berlina performance di streghe acrobatiche e Gioco del Mulino di Calci.

Lunedì 24 marzo dalle 10 al Giardino Scotto si discuterà della proposta di legge sulle manifestazioni storiche, un'iniziativa partita da Pisa per creare un albo specifico utilizzabile anche per la promozione turistica. Saranno presenti anche responsabili dell'Unesco: la Luminara è infatti in lizza per diventare patrimonio immateriale dell'Umanità.

Infine martedì 25 marzo dalle 10 il corteo storico con centinaia di figuranti in costume che da varie piazze confluirà in piazza Cavalieri per poi arrivare al Duomo in piazza dei Miracoli. Qui a mezzogiorno un raggio di luce, colpendo un uovo posta sopra un mensola in corrispondenza del pergamo di Giovanni Pisano, segnerà l'ingresso di Pisa nel 2015

>>> CAPODANNO PISANO: IL PROGRAMMA COMPLETO <<<

PROVVEDIMENTI AL TRAFFICO

- Durante i 4 giorni, chiusura provvisoria al traffico al solo momento del passaggio dei vari cortei storici

- Chiusura provvisoria di Ponte di Mezzo dalle 16 di venerdì 21 marzo alle 4.00 di domenica 23 marzo. Chiusura anche al transito pedonale nel solo periodo di svolgimento dei fuochi artificiali, tra le 22.30 e le 24 di sabato 22 marzo

- Chiusura provvisoria al traffico veicolare con istituzione del divieto di sosta e rimozione coatta, sabato 22 marzo dalle 15 alle 17 di Lungarno Pacinotti (da Piazza Carrara a Piazza Garibaldi) e di Lungarno Mediceo (da piazza Garibaldi a piazza Cairoli)

- Chiusura provvisoria al traffico veicolare con istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta, dalle 20.30 di sabato 22 marzo alle ore 1.00 di domenica 23 marzo e dalle 18 alle 24 di domenica 23 marzo di Lungarno Pacinotti (da Piazza Carrara a Piazza Garibaldi) e di Lungarno Mediceo (da piazza Garibaldi a piazza Cairoli), lungarno Galilei (da pontete della Fortezza e per residenti-autorizzati da piazza San Sepolcro a piazza XX Settembre), lungarno Gambacorti (da piazza XX Settembre a via via Belle Donne esclusa)

- Istituzione del senso unico di marcia su Ponte della Fortezza (con direzione da lungarno Fibonacci a lungarno Buozzi), inversione del senso unico di marcia su piazza San Sepolcro (con direzione da lungarno Galilei a via San Martino) e abolizione dell’area pedonale su via Toselli, per lo stesso periodo della chiusura dei lungarni Sud della Città.

- Istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta dei veicoli parcheggiati su via Bovio (tratto da  ingresso del Bastione San Gallo a lungarno Galilei) e su tutta l’area del Bastione San Gallo da venerdì 21 marzo a lunedì 24 marzo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

  • Concorso in Regione: 84 posti per assistente amministrativo

Torna su
PisaToday è in caricamento