'La dodicesima notte' firmata da carlo cecchi al Teatro Verdi

Nel quadricentenario della morte di William Shakespeare non poteva mancare nel cartellone teatrale del Verdi uno dei suoi capolavori. Così questo fine settimana (sabato 13 febbraio ore 21 e domenica 14 febbraio ore 17) è di scena La dodicesima notte per la regia di Carlo Cecchi, uno dei veri Maestri del teatro italiano della seconda metà del Novecento, e il più moderno fra i grandi interpreti, qui anche sul palco nel ruolo di Malvolio.
Contribuiscono all'eleganza e alla freschezza di questo gioco attoriale straordinario la bella traduzione della poetessa Patrizia Cavalli, le musiche di Nicola Piovani - eseguite live da un ensemble di tre musicisti - , le scene atemporali di Sergio Tramonti, i sontuosi costumi di Nanà Cecchi e il disegno luci di Paolo Manti.
Commedia corale fondata sugli equivoci, sugli scambi di identità e di genere, La dodicesima notte, com'è noto, è ambientata in Illiria, sulle cui coste trova rifugio la giovane Viola, scampata ad un naufragio che l'ha separata dal gemello Sebastiano, da lei creduto morto. La ragazza, travestita da giovinetto sotto il falso nome di Cesario, decide di presentarsi alla corte del duca Orsino e ne diviene il paggio. Sarà proprio a lei/lui che il Duca affiderà i suoi messaggi d'amore per la contessa Olivia, la quale, in lutto per il proprio fratello morto, respinge ogni corteggiamento. I problemi nascono quando la Contessa s'innamora del paggio…

Con Carlo Cecchi, una compagnia composta da attori dello Stabile delle Marche e da giovani ex allievi d'Accademia che il regista ha continuato a seguire dopo il saggio di qualche anno fa dedicato a un altro testo shakespeariano, Sogno di una notte di mezza estate: Remo Stella (il duca Orsino), Barbara Ronchi (la contessa Olivia), Eugenia Costantini (Viola), Davide Giordano (Sebastiano), Giuliano Scarpinato (Valentino e Fabian), Rino Marino (Ufficiale del Duca e Capitano della nave), Federico Brugnone (Antonio), Daniela Piperno (Maria), Vincenzo Ferrera (Sir Toby), Loris Fabiani (Sir Andrew), Dario Iubatti (Feste il buffone).
Con i musicisti Luigi Lombardi d'Aquino tastiere e direzione musicale, Alessandro Pirchio / Alessio Mancini flauti e chitarra e Federico Occhiodoro strumenti a percussione.

La dodicesima notte, che ha debuttato nell'Estate Teatrale Veronese 2014 e che da allora è in tournèe nei principali teatri italiani, è una produzione Marche Teatro in coproduzione con il Teatro Franco Parenti.
Pochi i biglietti rimasti disponibili, in vendita al Botteghino del Teatro Verdi.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • 'Fuori teatro' - Estate al Giardino Scotto

    • dal 7 al 31 July 2020
    • Giardino Scotto
  • 'Grembiuli, tacchi a spillo e ...carrozzine elettriche!' - spettacolo

    • 9 July 2020
    • Stazione Leopolda

I più visti

  • Sulle Mura di Pisa ricostruzione storica dell’antica battaglia del 1500

    • 10 July 2020
    • Mura di Pisa
  • 'Fuori teatro' - Estate al Giardino Scotto

    • dal 7 al 31 July 2020
    • Giardino Scotto
  • Degustazione vino con passeggiata in vigna

    • dal 20 June al 30 September 2020
    • Fattoria San Vito
  • 'Metarockm0 - Sotto il cielo di Pisa' al Giardino Scotto

    • dal 6 al 7 July 2020
    • Giardino Scotto
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PisaToday è in caricamento