mercoledì, 30 luglio 19℃

Il Giorno della Liberazione 67 anni dopo: le commemorazioni in città

Per la ricorrenza del 25 aprile il Comune di Pisa ha organizzato una serie di cerimonie commemorative. Celebrazioni iniziate martedì con la commemorazione del partigiano pisano Giancarlo Taddei nel cimitero cittadino

Elisa Piras 24 aprile 2012

Il 25 aprile si festeggia l'anniversario della Liberazione dal nazifascismo da parte dei partigiani, durante la Seconda Guerra Mondiale. Una data molto importante per il nostro Paese, una Festa Nazionale dove si ricordano i principi di libertà e indipendenza. Anche Pisa si ferma per commemorare i partigiani che hannno contribuito a liberare l'Italia dall'oppressione nazifascista. Il programma degli eventi ha preso il via oggi oggi alle 10 nel Cimitero Suburbano, dove si è svolta una cerimonia in ricordo di Giancarlo Taddei: organizzatore della Resistenza Pisana e comandante partigiano della Formazione Marcello Garosi, caduto in combattimento contro i nazifascisti a Gualdo di Massarosa il 24 agosto 1944.

25 APRILE
Alle 9.30
in Piazza Caduti di Cefalonia e Corfù ci sarà la Deposizione della corona d'alloro presso il monumento Divisione Acqui.
Alle 9.50 in Piazza XX Settembre, Logge di Palazzo Gambacorti, ci sarà la Deposizione della corona d'alloro presso la Lapide dei Caduti.
Alle 10 nella Chiesa di Santa Cristina (Lungarno Gambacorti), verrà celebrata la Santa Messa.
Alle 10.30 nella Sala Regia di Palazzo Gambacorti, una Cerimonia Commemorativa. Interverranno: il sindaco Marco Filippeschi, il presidente della Provincia Andrea Pieroni e Luciano Modica del Comitato d’onore ANPI Pisa. Coordina: Marilù Chiofalo, assessore alla Città dei Valori e della Memoria.
Alle 18.30 in Logge di Banchi il concerto della Società Filarmonica Pisana.

Annuncio promozionale

Il 25 aprile arriva anche tra i banchi di scuola: nell’ambito del Progetto “R-Esistenze in Movimento”, il sindaco e i giovani dell’Anpi pisana incontreranno gli alunni delle scuole cittadine dal 27 aprile al 2 giugno.

festa della liberazione

Commenti