'Meisaku': mostra di Roberto Funai

La distanza geografica non ha significato nell’arte. L’occidente e l’oriente, in particolar modo il Giappone, sono sempre stati legati da un filo invisibile e a volte inspiegabile. I confini, ad esempio, tra ‘pittura in stile giapponese’ e ‘pittura in stile occidentale’ non sono mai stati ben definiti al contrario di quello che si potrebbe pensare.

Se già nel corso del periodo Edo (1615-1868), alcuni artisti giapponesi avevano sperimentato un tipo di pittura per certi versi ispirata allo stile e alle tecniche occidentali, con il termine giapponismo (japonisme, japonaiserie) veniva chiamata l'influenza che l'arte giapponese aveva avuto in Occidente, in particolare sugli artisti francesi dell’Ottocento.

'Meisaku', letteralmente 'Capolavoro' e abbreviazione di World Masterpiece Theater, è un progetto che nasce nel 1969 e che dà vita ad una serie di anime, prodotte con cadenza annuale dal 1975 al 1997. Un vero e proprio boom di produzioni in realtà, che hanno dato il nome a un intero genere di animazione che prende ispirazione o addirittura ripropone letteralmente in versione anime, alcuni famosi romanzi occidentali.

Ancora oggi è la parola che in genere definisce i classici della letteratura occidentale trasformati in serie di animazione giapponesi.
Ma lo sguardo del mondo manga e anime nipponico, all’arte e alla letteratura occidentale non si ferma e nel 2016 il progetto 'Eshi de Irodoru Sekai no Meiga' coinvolge in un'unica pubblicazione 43 illustratori giapponesi, che reinterpretano alcuni quadri famosi, da Sandro Botticelli, Henri Rousseau, a Edvard Munch o Vincent Van Gogh.

Roberto Funai è appassionato da tempo ai temi e ai protagonisti nipponici di anime e manga e alle possibili contaminazioni con la propria formazione e percorso artistico.

Per la serata di inaugurazione un evento speciale: Keto (Dodo Beat Music) dj-set in vinile. Per info: robertofunai@hotmail.it. La mostra rimarrà in esposizione fino al 4 maggio 2018

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Territorio, comunità, architettura nella Toscana di Olivetti

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Museo della Grafica
  • 'Hello world! l'informatica dall'aritmometro allo smartphone'

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2019 al 30 aprile 2020
    • Centro Congressi Le Benedettine
  • 'Arcadia e Apocalisse. Paesaggi italiani in 150 anni di arte, fotografia, video e installazioni' a Pontedera

    • dal 8 dicembre 2019 al 26 aprile 2020
    • Palp - Palazzo Pretorio

I più visti

  • Territorio, comunità, architettura nella Toscana di Olivetti

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Museo della Grafica
  • 'Hello world! l'informatica dall'aritmometro allo smartphone'

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2019 al 30 aprile 2020
    • Centro Congressi Le Benedettine
  • 'Arcadia e Apocalisse. Paesaggi italiani in 150 anni di arte, fotografia, video e installazioni' a Pontedera

    • dal 8 dicembre 2019 al 26 aprile 2020
    • Palp - Palazzo Pretorio
  • La grandi mostre di Palazzo Blu 'aperte' on line

    • Gratis
    • dal 3 al 30 aprile 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PisaToday è in caricamento