A Cascina torna la Notte Europea dei Ricercatori: l'Osservatorio apre le sue porta al pubblico

Il 26 e il 27 settembre sarà possibile partecipare a visite guidate all'osservatorio e parlare direttamente con i ricercatori e gli scienziati. Gran finale alla Città del Teatro dove sarà di scena 'Madame Curie, una donna'

Il prossimo 26 settembre 2014 torna la Notte Europea dei Ricercatori, il grande evento promosso dalla Commissione Europea, che ormai da 9 anni porta la scienza ed i ricercatori tra i cittadini, i giovani, gli studenti. Una iniziativa che ha riscosso un successo crescente, coinvolgendo centinaia di migliaia di persone in tutta Europa, in Italia in particolare, sui grandi temi della ricerca e del futuro.

I ricercatori italiani sono in prima fila in questa affascinante sfida. Come cittadini e come scienziati sono chiamati a contribuire e a costruire gli strumenti che potranno rendere concreto questo futuro, più sostenibile e, quindi, più umano. Sono loro che con innovazioni e creatività, migliorano la vita di tutti noi.

La grande novità della Notte Europea dei Ricercatori 2014 è che alle sedi di Roma, Frascati e Cascina, che collaborano fin dalla 'Notte' del 2010, si sono aggiunte quelle di Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Catania, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa: tante città collegate tra di loro dal filo della ricerca, con il coordinamento dell'associazione Frascati Scienza (http://www.frascatiscienza.it/).

In occasione della Notte Europea dei Ricercatori l’Osservatorio gravitazionale europeo (EGO) di Santo Stefano a Macerata a Cascina apre le sue porte al pubblico per due giorni di scienza per tutti, in stretta collaborazione con il Comune di Cascina. L’osservatorio è costituito dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dal Centre National de la Recherche Scientifique per rivelare per la prima volta le onde gravitazionali, previste da Einstein quasi un secolo fa. Al suo interno è in funzione l’interferometro Virgo, con i suoi due bracci di 3 km adagiati sulla pianura.

Il 26 e 27 settembre 2014 sarà possibile effettuate visite guidate all'osservatorio, costruire interferometri per gli studenti, fare osservazioni astronomiche seguiti dagli Astrofili Pisani, e parlare direttamente con i ricercatori e gli scienziati durante i 'caffè della scienza'.
La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita, previa prenotazione da effettuarsi sul sito http://outreach.ego-gw.it/ dove è disponibile il programma dettagliato.

Per l’occasione, nella sala di controllo di Virgo, venerdì 26 settembre alle ore 18.30, alla presenza di Emmanuele Bobbio, assessore alla ricerca della Regione Toscana, sarà inaugurato, con l’accensione, il nuovo sistema laser di Advanced Virgo: il nuovo Virgo con sensibilità dieci volte migliorata.

L'evento conclusivo della Notte europea dei ricercatori avverrà sabato 27 settembre alla Città del Teatro di Cascina, dove, presso la sala piccola, alle ore 21.00, sarà rappresentato 'Madame Curie, una donna', studio originale scritto espressamente da Dario Focardi e I teatri della Resistenza.
Un 'Aperiscienza' sarà offerto nel foyer del teatro prima della recita, che sarà seguita da osservazioni astronomiche a cura degli Astrofili Cascinesi.

"Come Amministrazione comunale ci fa molto piacere vedere che La notte dei ricercatori ha definitivamente messo radici a Cascina - dice Fernando Mellea, assessore alla cultura di Cascina - ed è molto significativo che l'accensione del laser nel nuovo interferometro sia fatta proprio nel momento di massima apertura dell'osservatorio al pubblico. Saranno presenti l'assessore regionale Bobbio, il consigliere regionale Ivan Ferrucci e probabilmente anche l'onorevole Maria Chiara Carrozza".

"L'interferometro di Cascina - spiega Federico Ferrini, direttore dell'Osservatorio - è uno strumento unico in Europa, che ha due omologhi solo negli Stati Uniti. Qui cerchiamo di captare le onde gravitazionali, teorizzate da Einstein. Per noi è fondamentale far sapere e far conoscere ai cittadini il lavoro che svolgiamo. La Notte dei ricercatori è il momento più alto di questa nostra attività di divulgazione, durante la quale i cittadini potranno incontrare direttamente gli scienziati, chiedere loro quali strumenti scientifici, ma anche finanziari, utilizzino per portare avanti i propri studi".

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sorpreso mentre cede droga ad un giovane: arrestato

  • Meteo

    Meteo, cambiamento in arrivo: emessa allerta gialla per vento

  • Incidenti stradali

    Vigile del Fuoco morto in un incidente stradale: lutto al Comando provinciale di Pisa

  • Video

    Tanti auguri Andrea Bocelli: il video di affetto delle star

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 22 e 23 settembre

  • Ruba una bici, un militare lo ferma ma arrivano gli 'amici': parapiglia alla stazione

  • Cacciatore precipita in un burrone: è grave

  • Meteo, bye bye estate: arriva l'autunno

  • Incidente stradale a Terricciola: muore motociclista

  • Lavoro: le 5 offerte della settimana

Torna su
PisaToday è in caricamento