'Pisa non dimentica': in ricordo dei bombardamenti e della firma delle leggi razziali

Il 31 agosto verrà celebrato il 70° anniversario del bombardamento della città, con il pensiero rivolto a coloro che in quel giorno persero la vita a Porta a Mare sul luogo di lavoro. Il 3 settembre si ricorda la firma delle leggi razziali

Un programma che dura tutto l’anno ma che vede nel mese di settembre numerose ricorrenze e cerimonie. E' 'Pisa non dimentica' che anche quest'anno prevede un fitto calendario di iniziative in programma dal 31 agosto al 9 settembre.

“Un programma per non dimenticare - sottolinea l’assessore Marilù Chiofalo - voluto dall’amministrazione comunale e realizzato in collaborazione con ANPI, ANPPIA, ANED, Comunità ebraica, Centro interdipartimentale di studi ebraici dell’Università di Pisa, Associazioni della comunità LGBT e con il patrocinio della Regione Toscana, per rendere vive cerimonie e racconti della storia della città. Nel 70° anniversario del Bombardamento della città ricorderemo coloro che in quel giorno persero la vita a Porta a Mare sul luogo di lavoro - conclude l’assessore - anticiperemo invece al 3 settembre il ricordo della tragica firma delle leggi razziali a San Rossore per non incidere sulle celebrazioni del Capodanno Ebraico che cade quest’anno proprio il 5 settembre.”

La giornata (il 5 settembre) è stata istituita ufficialmente come 'Giorno della memoria delle leggi razziali italiane, contro la persecuzione verso ebrei ed ebree contro ogni razzismo'.

Si inizia dunque il 31 agosto rendendo omaggio alle vittime dei bombardamenti di Porta a Mare del 1943. La cerimonia si svolge al Sostegno dei Navicelli alle ore 11.00 con gli interventi del sindaco Marco Filippeschi e del presidente ANPI di Pisa Giorgio Vecchiani. Alle 12.00 messa e deposizione di corone alla chiesa di San Giovanni al Gatano.
Alle 21.00 presso il Teatro LUX Bombe 1943 - Storie, immagini frammenti in ricordo dei bombardamenti di Pisa: 31 agosto 2013, 70° anniversario del primo bombardamento della città di Pisa, nel 1943. Una video-installazione di Lorenzo Garzella e Domenico Zazzara.

Lunedì 2 settembre 69° anniversario della liberazione di Pisa: a partire dalle ore 9 deposizioni di corone alle lapidi dei caduti e alle ore 12.00 commemorazione presso la Sala Regia di Palazzo Gambacorti.

Martedì 3 settembre alle ore 11.00 Presso il Parco di San Rossore verrà deposta una corona alla lapide che ricorda la Firma delle leggi razziali nel settembre del 1938.

Infine 8 e 9 settembre Pisa non dimentica le vittime del nazifascismo della nostra città con la deposizione di corone alla Cascina Rosa, in San Biagio e al monumento all’eccidio di San Biagio e al cimitero di Riglione al Monumento al Maggiore Gamerra.

Potrebbe interessarti

  • Incubo sveglia? 6 trucchi per diventare persone mattiniere

  • Lavastoviglie pulita e profumata: ecco i nostri consigli

  • Realmente i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Salute: a Pisa il primo centro clinico proctologico e del pavimento pelvico

I più letti della settimana

  • Luminara 2019: programma, informazioni e misure per la sicurezza

  • Si sente male mentre passeggia in spiaggia: anziana turista trovata morta

  • Torna il cinema sotto le stelle al Giardino Scotto: il programma di giugno

  • Incendio sul Monte Pisano: ancora fiamme

  • Rissa con accoltellamento in viale Gramsci: due feriti

  • Professoressa colpita da ictus: i poliziotti la salvano entrando dalla finestra

Torna su
PisaToday è in caricamento