Racconti di guerra in 5 minuti

Palazzo Blu, Lungarno Gambacorti, 9, il 24 maggio alle ore 17:00.

In occasione del Centenario della Prima guerra mondiale, la cooperativa Kinzica organizza quattro brevi approfondimenti su alcuni temi presenti all'interno della mostra in corso:

"I Segni della Guerra. Pisa 1915-1918: una città nel primo conflitto mondiale".

Programma

ore 17:00 - Una guerra moderna

La Prima guerra mondiale fu una moderna guerra tecnologica e industriale con la produzione in serie di armi nuove e l'applicazione di nuovi mezzi di comunicazione.

ore 17:10 - La vita in trincea

Al fronte non si adoperano solo le armi: i medici curano i feriti, i cappellani curano l'assistenza morale delle truppe, i propagandisti cercano di risollevare il morale dei soldati con i giornali illustrati, i soldati scambiano con le famiglie lontane miliardi di lettere e cartoline.

ore 17:20 - I segni della guerra a Pisa

Il fronte è lontano, tuttavia i segni della guerra si vedono presto anche sul territorio, soprattutto sotto forma di nuovi campi e scuole di volo e nell'afflusso di feriti all'ospedale di Santa Chiara.

ore 17:30 - Dalla propaganda al culto dei caduti

La guerra è presente ovunque in città, sui muri delle vie e delle piazze attraverso i manifesti di propaganda.

A guerra finita anche nella città di Pisa lapidi, monumenti, nomi delle vie e delle piazze, elenchi di caduti sono la manifestazione evidenti del culto della memoria.

Ingresso libero

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Mostra su Alfred Hitchcock

    • dal 7 aprile al 1 settembre 2019
    • Museo della Grafica
  • Festa della pizza, della birra e del melone retato a Orentano

    • dal 5 al 28 luglio 2019
    • Zona sportiva Carnevale
  • Mostra 'Gipi. Storie d'artista' a Palazzo Blu

    • dal 15 giugno al 13 ottobre 2019
    • Palazzo Blu
  • Sagra del maccherone a Buti

    • dal 26 al 28 luglio 2019
Torna su
PisaToday è in caricamento