Prima nazionale dello spettacolo 'Leonardo da Vinci. L'opera nascosta'

Dopo 'La prossima stagione' e 'Il Nullafacente' Michele Santeramo debutta in prima nazionale con il suo nuovo testo, 'Leonardo da Vinci. L’opera nascosta'. Una produzione Fondazione Teatro della Toscana.

Michele Santeramo riprende la collaborazione con Cristina Gardumi che cura le immagini del nuovo lavoro, con primi piani di una umanità che ha a che fare con Leonardo e la sua opera nascosta e dà vita a un mondo inventato, una distorsione della realtà, alla ricerca di un’altra verità possibile.

Il protagonista della storia completamente inventata è Leonardo da Vinci, uno dei pochi personaggi che, per tutta la sua sapienza e il suo ingegno e il suo genio, può risolvere, o almeno provarci, il più grande caso irrisolto che riguarda l’essere umano nella sua sfera artistica, scientifica, vitale: il passaggio tra la vita e la  morte.

Gli viene in mente di provarci in un pomeriggio di primavera, mentre guarda una battaglia nella quale un esercito usa le armi che lui ha inventato. Le sue opere diventano così un percorso di studio, il tempo nel quale vive diventa il contesto nel quale far attecchire la sua curiosità, per inventare un’altra realtà, che si specchi nell’arte e da quella prenda nuova coscienza.

Michele Santeramo è autore di testi teatrali. Nel 2011 vince il premio Riccione per il Teatro con il testo 'Il Guaritore'.

Nel 2013 vince il premio Associazione Nazionale Critici di Teatro. Pubblica nel 2014 il romanzo 'La rivincita'. edito da Baldini e Castoldi e in scena con la regia di Leo Muscato.

Vince nel 2014 il premio Hystrio alla drammaturgia. Nel 2017 scrive per la produzione del Piccolo Teatro di Milano 'Uomini e no', dal romanzo di Elio Vittorini. Scrive per il teatro Bellini di Napoli 'Tito'. Nello stesso anno il Teatro della Toscana produce 'Il Nullafacente', che lo vede in scena come protagonista, per la regia di Roberto Bacci.

Cristina Gardumi è nata nel 1978 a Gavardo (Brescia). È artista visiva e performer, diplomata presso l'Accademia di Belle Arti di Verona (2002) e l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio d'Amico a Roma (2007). Vive e lavora tra Pisa, Roma e Napoli.

La sua ricerca artistica spazia attraverso discipline diverse con lo scopo unico di trovare un linguaggio personale compiuto che le unisca traendo il necessario da ognuna. Cristina ha vinto il premio Celeste Pittura 2011 e il premio Arte Laguna Pittura 2012.

Biglietti
Intero 12 euro; ridotto 10 euro; studenti 8 euro. Riduzioni: Under 18 e over 60, soci Unicoop Firenze e altre associazioni convenzionate il cui elenco sarà disponibile in biglietteria e sul sito.

Orari
Ore 21; domenica ore 19; lunedì riposo.

Biglietteria online www.teatroera.it.

 

 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Ditegli sempre di sì

    • dal 22 al 23 febbraio 2020
    • Teatro Era
  • 'Non c'è nessuno' - prima nazionale

    • dal 21 al 23 febbraio 2020
    • Teatro
  • 'Lupi buoni & tori con le ali'

    • 23 febbraio 2020
    • Cinema Teatro Nuovo

I più visti

  • 'Dalle macchine di Leonardo all’Industria 4.0', mostra al Museo Piaggio di Pontedera

    • dal 30 novembre 2019 al 29 febbraio 2020
    • Museo Piaggio
  • Territorio, comunità, architettura nella Toscana di Olivetti

    • Gratis
    • dal 20 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Museo della Grafica
  • 'Hello world! l'informatica dall'aritmometro allo smartphone'

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2019 al 30 aprile 2020
    • Centro Congressi Le Benedettine
  • 'Arcadia e Apocalisse. Paesaggi italiani in 150 anni di arte, fotografia, video e installazioni' a Pontedera

    • dal 8 dicembre 2019 al 26 aprile 2020
    • Palp - Palazzo Pretorio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PisaToday è in caricamento