Teatro Era: al via la stagione 2019/2020

Tra i nomi di grande richiamo ci saranno Ferzan Ozpetek, Luca Zingaretti e Roberto Andò

La presentazione della stagione teatrale 2019/2020(Foto di Ippolita Franciosi)

"Una stagione che saprà mescolare le grandi opere classiche con la ricerca e la sperimentazione di linguaggi artistici più contemporanei". Con queste parole è stata presentata la stagione 2019/2020 del Teatro della Toscana/Teatro Era di Pontedera. Una stagione che sarà aperta dalla prima nazionale di 'Anfitrione', grande classico del teatro latino, in scena martedì 29 e mercoledì 30 ottobre nella nuova versione firmata dal regista Filippo Dini, e che si concluderà il 31 marzo 2020 con 'Lulù', un racconto per bambini di e con Claudio Milani.

Nel mezzo tanti spettacoli e molti autori di grande interesse: l'artista e regista Jan Fabre, la danza firmata da Lisbeth Gruwez e Claire Chevallier, dell’Odin Teatret, e ancora gli italiani Motus, Emma Dante, Lino Musella, Pippo Delbono e Alessandro Serra. "Ad impreziosire una stagione che si preannuncia veramente notevole - afferma Tommaso Sacchi, presidente della Fondazione Teatro della Toscana - ci saranno, tra gli altri, nomi di indiscussa fama come quelli di Ferzan Ozpetek, Luca Zingaretti e Roberto Andò".

Molto attesa anche la stagione delle matinée dedicate ai ragazzi, ormai punto di riferimento per docenti e scuole che vogliano avvicinare l'arte scenica ai più giovani attraverso lo strumento della fantasia. Il programma dell'intera stagione teatrale è disponibile sul sito del Teatro Era

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Passano la piena e la paura: Arno in calo LA DIRETTA

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Piena dell'Arno, fase di picco attesa per la tarda serata: "Ci siamo mossi in anticipo, siamo pronti"

Torna su
PisaToday è in caricamento