Spettacolo alla memoria di Rita Adria, vittima della mafia

“Una storia disegnata nell’aria”, uno spettacolo dedicato alla storia di Rita Atria, testimone di giustizia a soli 17 anni e vittima della mafia, nel quale l’arte della narrazione mira diritto al cuore dei ragazzi facendo emergere, con l’intelligenza delle emozioni, la fragilità di una adolescente trovatasi al centro di uno dei momenti più drammatici della nostra Repubblica: le stragi di mafia. L’evento si terrà giovedì 8 febbraio alle ore 10.00 al Teatro Verdi di Pisa nell’ambito del programma di avvicinamento alla manifestazione regionale promossa da Libera in occasione della XXIII Giornata della memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Lo spettacolo, promosso in collaborazione da Comune di Pisa, Libera e Teatro di Pisa con il patrocinio della regione Toscana e di Avviso Pubblico, è indirizzato prevalentemente ai ragazzi/e delle scuole pisane ed ha già raccolto l’adesione di 12 istituti scolastici con prenotazioni per 530 studenti e studentesse. Nella mattinata, oltre allo spettacolo è previsto un momento di confronto pubblico con i rappresentanti delle Istituzioni e della società civile.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • 'Intrappolata' al Teatro Nuovo

    • 30 novembre 2019
    • Teatro Nuovo
  • 'Quin' alla Città del Teatro

    • dal 15 al 20 novembre 2019
    • La Città del Teatro
  • 'Marie Antoinette' al Teatro Persio Flacco di Volterra

    • 23 novembre 2019
    • Teatro Persio Flacco

I più visti

  • 'Notte bianca in Blu' a Pisa

    • Gratis
    • 30 novembre 2019
  • Mostra 'Futurismo' a Palazzo Blu

    • dal 11 ottobre 2019 al 9 febbraio 2020
    • Palazzo Blu
  • Esposizione Internazionale Felina

    • dal 23 al 24 novembre 2019
    • Stazione Leopolda
  • Philippe Daverio a Pisa per una conferenza su Leonardo Fibonacci

    • 23 novembre 2019
    • Aula Magna Nuova del Palazzo della Sapienza
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PisaToday è in caricamento