Teatro sardo a Pisa: storie di immigrati con la commedia "Pedru Zara"

Sabato 26 novembre al Polo Carmignani, la compagnia teatrale Elighelande in collaborazione con il circolo Grazia Deledda, porta in scena la storia di un emigrato sardo che ritorna dopo tanto tempo

La storia di Pedru Zara è un contributo per la nascita di un teatro nuovo in Sardegna. Scritto in sardo per i sardi, non vuole essere un semplice omaggio alla lingua sarda, ma inserirsi nel grande progetto di riappropriazione della lingua e della cultura, che lavoratori ed intellettuali portano avanti in Sardegna. La storia è quella di tanti emigrati sardi, che, costretti a lasciare la terra d'origine, ne ritornano fisicamente distrutti e alienati. La sofferenza e la rabbia a lungo represse, esplodono. Ma la lucida follia di Pedru è la prima scintilla dalla quale scaturisce la presa di coscienza e la volontà di azione per una Sardegna diversa.

L'opera teatrale fu commissionata nel 1978 a Leonardo Sole, studioso di cultura sarda, dalla compagnia teatrale sassarese "S'isciareu", formata da giovani che all'epoca erano impegnati nella lotta politica ed alla ricerca di un posto di lavoro. La commedia rivive oggi, grazie allo sforzo di Arbeschida Sarda, al prezioso aiuto del Circolo dei Sardi di Pisa ed allo straordinario lavoro di ricerca ed interpretazione della compagnia "Elighelande" di Scano Montiferro.

La rappresentazione, in programma sabato 26 novembre, inizierà alle 21, presso il Polo Didattico Carmignani, in Piazza dei Cavalieri.  "La novità, oltre alla presenza di talentuosi artisti sardi sul suolo toscano e la possibilità di apprezzare le sfaccettature multicromatiche di una cultura modernamente tradizionale - afferma Tiziana Etzo del Circolo Grazia Deledda -  sarà offrire a sardi, e non, serate all’insegna di un viaggio immaginario nella terra abbandonata e tanto amata, alle quali da anni ci siamo gradevolmente abituati".

"L'originalità dell'evento - continua a spiegare Tiziana Etzo -  sarà  la messa in scena dell’opera teatrale, scritta e recitata in sardo, nel più pisano dei luoghi frequentati dai giovani emigrati sardi: l’aula magna Carmignani. Con la commedia Pedru Zara, la compagnia teatrale Elighelande, aprirà un percorso della durata di due giorni: domenica 27 novembre, è infatti previsto, nei locali del Circolo ARCI Alberone - S.Giusto, un tipico pranzo sardo. Nel menù ci saranno i piatti più celebri della cucina isolana: dagli gnocchetti, al porcetto, per finire con le seadas (dolci tipici). Il ricavato sarà interamente devoluto a finanziare il lavoro della Compagnia Elighelande".

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento