Teatro: "Siamo di un altro genere": Bulle&Impossibili

Sabato 14 marzo, nell'ambito del ricco cartellone di proposte de La Città del Teatro, è in arrivo l'evento speciale, in esclusiva Toscana NOI SIAMO DI UN ALTRO GENERE, contro la violenza sulle donne ed il contrasto agli stereotipi, articolato tra visioni, incontri, performance e spettacoli.

Il programma della giornata vede protagonisti: Khaled Soliman Al Nassiry, regista di IO STO CON LA SPOSA, film cult presentato con grande scalpore alla Mostra Internazionale Cinematografica di Venezia, la compagnia Atopos con la regista argentina Marcela Serli, la giornalista Lorella Zanardo, e le artiste Katia Beni, Sonia Grassi, Erina Maria Lo Presti, (in arte LE GALLINE) e Letizia Pardi.

L'appuntamento è oltretutto l'avvio dell' importante progetto di formazione "NOI SIAMO UNA COSA DEL GENERE", per le azioni previste dalla L.R. Toscana n. 16/2009 "Cittadinanza di Genere", e realizzato in collaborazione con Comune di Cascina, Conferenza dei Sindaci per l'educativo - zona pisana, Dipartimento di Scienze dell'Educazione Università di Bologna, Società Italiana di Psicoterapia Relazionale, AIED, Pink Riot-Arcigay Pisa, Nuovo Maschile, Arcilesbica Pisa, Fac Totum Art, MEDU (Medici per i Diritti Umani onlus) Firenze.

Alle ore 9.30 - Sala Piccola /ad ingresso libero fino ad esaurimento posti: proiezione del film documentario IO STO CON LA SPOSA, diretto da Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry. Un poeta siriano-palestinese e un giornalista italiano, aiutano cinque profughi sbarcati a Lampedusa, a raggiungere "creativamente" la Svezia: superando le barriere dei posti di blocco inscenando un corteo nuziale lungo tremila chilometri, con l'aiuto di una giovane ragazza palestinese. A seguire incontro con il regista Khaled Soliman Al Nassiry. La visione è rivolta alle Scuole Superiori del Comune di Cascina ed è aperta al pubblico, prenotando tramite mail a: formazione@lacittadelteatro.it entro giovedì 12 marzo.

Alle ore 19 - Ridotto / la Compagnia Atopos presenta un estratto liberamente ispirato da Dell'umiliazione e della vendetta, operetta comica in un atto. Un'operetta ripugnante. Dolorosa e ridicola. A proposito di donne. E di uomini. E di come a volte siamo così lontani. Progetto, drammaturgia e regia di MARCELA SERLI, ricerca e collaborazione drammaturgica Chiara Boscaro, musiche e canzoni originali Stefano Schiraldi. Con Noemi Bresciani, Marcela Serli, Caterina Simonelli.

A seguire incontro aperto al pubblico tra LORELLA ZANARDO giornalista e scrittrice, autrice del documentario Il corpo delle donne e MARCELA SERLI autrice, attrice e regista.

La performance e l'incontro sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Alle ore 21 - Sala Piccola (in replica anche il 15 marzo) in scena BULLE & IMPOSSIBILI cronaca di un miracolo supplementare, l'esilarante produzione della Fondazione Sipario Toscana onlus che ritorna alla Città del Teatro dopo il grande successo sold out registrato al suo debutto del maggio 2014.

Lo spettacolo che presenta un improbabile e comicissimo affresco di quattro stereotipi femminili, è scritto da Donatella Diamanti per la regia di Letizia Pardi, con in scena il trio comico LE GALLINE (Katia Beni Sonia Grassi, Erina Maria Lo Presti) e la stessa Letizia Pardi.

Sul palco tre donne "al limite" che alla soglia dei cinquant'anni si ritrovano a caccia di espedienti per la sopravvivenza. Decidendo di cambiare vita, stabiliscono di entrare in banca e compiere una rapina a mano armata! La rapina però fallisce miseramente, costringendole a fuggire a gambe levate con la polizia alle calcagna. Quando tutto sembra perduto, ecco che un evento inatteso ribalta di colpo l'andamento delle cose: una quarta donna, una donna con la D maiuscola, piomba all' improvviso nella vita delle bulle e offre loro un'inattesa occasione di riscatto, una di quelle occasioni che difficilmente capitano nella vita… a meno di non essere protagoniste di un miracolo. Uno spettacolo per donne prive di sfumature, che pone sotto la lente d'ingrandimento di una travolgente comicità i grandi temi della contemporaneità: disoccupazione, disperazione e voglia di rivincita.

Da non perdere.

Biglietti da 10 a 18 euro / Prevendita presso gli uffici del teatro via Tosco Romagnola 656 Cascina, dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 12.30, il mercoledì e il venerdì anche dalle 17 alle 19 e Circuito boxoffice e www.boxol.it

Info: biglietteria@lacittadelteatro.it 345.8212494 www.lacittadelteatro.it

RITROVO DEL TEATRO dalle 19.30 aperitivo a buffet a 7 euro o cena alla carta prima e dopo lo spettacolo. Gradita la prenotazione al 348.4404671

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Enrico Brignano in 'Un'ora sola vi vorrei' in piazza dei Cavalieri

    • 28 agosto 2019
    • Piazza dei Cavalieri
  • Mostra su Alfred Hitchcock

    • dal 7 aprile al 1 settembre 2019
    • Museo della Grafica
  • Mura di Pisa in notturna

    • 25 agosto 2019
    • Mura di Pisa
  • Mostra 'Gipi. Storie d'artista' a Palazzo Blu

    • dal 15 giugno al 13 ottobre 2019
    • Palazzo Blu
Torna su
PisaToday è in caricamento