Tecniche sanitarie di protezione civile per le maxi-emergenze: l'Aoup organizza il corso

Da mercoledì 2 a domenica 6 ottobre l'Aoup organizza il corso avanzato di formazione voluto dalla Regione Toscana. Le lezioni sono destinate al personale sanitario medico-infermieristico

Inizia mercoledì 2 e termina domenica 6 ottobre il corso residenziale avanzato in tecniche sanitarie di protezione civile per le maxi-emergenze. Si tratta di un corso di formazione regionale organizzato dall’Azienda ospedaliero-universitaria pisana, che ha già avuto venticinque edizioni come corso di perfezionamento universitario. Il corso ha carattere intensivo (full-immersion) e ha l’obiettivo di formare il personale sanitario medico-infermieristico sui temi delle maxi-emergenze: verranno pertanto approfonditi gli aspetti che riguardano la diversa tipologia di trattamento dei pazienti nelle maxi-emergenze rispetto al trattamento nei normali ricoveri in ospedale.

E' prevista una parte teorica ed una pratica con addestramento sul campo. Quest’anno saranno utilizzati solo in parte il personale e le strutture campali del posto medico avanzato di secondo livello chirurgico del Gruppo chirurgia d’urgenza (light field hospital) di Pisa, che ha partecipato a numerose missioni in Italia e all’estero, poiché è in corso di trasformazione in EMT2 (Emergency Medical Teams) per uniformarsi alle nuove direttive europee. Nella parte pratica - oltre all’utilizzo di presidi interattivi - verranno svolte simulazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il campo sarà allestito all’interno del parco di San Rossore, a Pisa. I corsisti avranno la possibilità di convivere per alcuni giorni con i colleghi e sperimentare direttamente il clima che si crea in un vero e proprio ospedale da campo. Metteranno quindi alla prova quelle capacità relazionali e comunicative che fanno parte del bagaglio personale indispensabile in caso di missioni legate ad eventi catastrofici, al pari degli aspetti e delle capacità più propriamente sanitari ed organizzativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mascherina, distanze e 'lunch box': come sarà la scuola a settembre

  • Test d'ammissione all'Università, la pandemia cambia il calendario: le date

  • Cybersecurity: al via all'Università di Pisa un corso di laurea per i difensori del web

  • Scuola digitale: la didattica a distanza è 'un gioco da ragazzi'?

  • Merito e mobilità sociale: inizia il percorso di selezione nazionale della Scuola Superiore Sant'Anna per 50 studenti

  • 'Coach Industria 4.0', il corso intensivo sulla gestione aziendale al tempo della 'quarta rivoluzione industriale'

Torna su
PisaToday è in caricamento