Diventare sommelier: i consigli per coltivare questa passione

Iscriversi ad un corso per diventare sommelier è un'ottima opportunità per abbinare la passione a una possibile professione

Immagine d'archivio

L'universo del vino è ricco e molto affascinante. Partecipare a un corso per sommelier può rivelarsi un'esperienza utilissima, sia per accrescere il proprio bagaglio culturale sia per ampliare le possibilità lavorative.

Attorno a questo mondo, infatti, vi sono diversi aspetti da tenere in considerazione; innanzitutto, si tratta di un vero e proprio business, promosso da svariati enti e associazioni e, in più, si tratta di un campo molto variegato perché caratterizzato da infinite tipologie di vini ed etichette.

Tutti i motivi per iscriversi a un corso per sommelier

Partecipare a un corso per sommelier è un'esperienza unica nel suo genere e, soprattutto, vi aprirà le porte a un mondo variegato e tutto da scoprire.

Ma perché iscriversi?

1. Mercato vasto e in continua evoluzione: che di conseguenza offre maggiori opportunità lavorative non solo nelle enoteche e nei ristoranti, ma anche nelle aziende vinicole. Ottenuta la qualifica di Sommelier si possono svolgere diverse attività come, Sommelier per eventi pubblici o privati, docente di corsi da Sommelier o ancora Wine Export Manager, una professione molto in voga e per la quale è richiesta una conoscenza approfondita del settore vinicolo.

2. Cultura personale: un altro buon motivo per diventare Sommerlier è allargare i propri orizzonti culturali, per riuscire a conoscere e comprendere tutto ciò che ruota intorno a questa attività ricca di sfumature; dalle associazioni ed enti all'infinito elenco di vini ed etichette.

3. Curiosità: anche la curiosità di riuscire a riconoscere i vini più buoni in commercio e come creare i giusti abbinamenti con il cibo è un buon motivo per iscriversi a una scuola per sommelier

4. Passione: può sembrare scontato e banale ma non lo è, perché la passione è fondamentale per riuscire a ottenere ottimi risultati in qualsiasi campo della vita. Quindi, anche la passione per il vino è un validissimo motivo per iscriversi a questa tipologia di corso.

I corsi per sommelier a Pisa

In città ci sono molte possibilità per avvicinarsi professionalmente al vino. Un'ottima soluzione è l'offerta della sezione pisana dell'Associazione Italiana Sommelier. Un'alternativa di pari livello è costituita dai corsi attivati dalla sezione di Pisa della Federazione italiana sommelier albergatori ristoratori - Fisar. Anche l'Università di Pisa propone un corso di laurea triennale in Viticoltura ed enologia, al pari del master della Scuola Superiore Sant'Anna intitolato Vini italiani e mercati mondiali.

Potrebbe interessarti

  • Maturità 2019, al via le prove orali: debuttano le 'tre buste'

I più letti della settimana

  • Almalaurea: studenti dell'Ateneo pisano più bravi ma più lenti, buono il tasso di occupazione

  • Maturità 2019: le tracce della prima prova

  • Maturità 2019, seconda prova: le tracce

  • Università: la Scuola Superiore Sant'Anna decima al mondo nella ricerca

  • Maturità 2019, mercoledì la prima prova: tra fake news, bufale e leggende metropolitane

  • Maturità 2019, al via le prove orali: debuttano le 'tre buste'

Torna su
PisaToday è in caricamento