Istituto alberghiero: una scuola di successo

Il tuo sogno è costruire una carriera nel campo della ristorazione e del turismo? Ecco una guida completa sulla scuola alberghiera

Quando i cuochi non avevano ancora fatto capolino in tv, trasformandosi in vere e proprie pop star, iscriversi a un istituto alberghiero non era poi così 'cool'. Anzi: per molti, si trattava di una scuola di 'serie B', destinata ad accogliere studenti poco capaci o poco volenterosi. Niente di più lontano dalla realtà: l'istituto professionale con indirizzo servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera ha un'offerta didattica ben strutturata, concepita per sfornare professionisti sempre più qualificati. In grado di fare la differenza non solo nelle cucine e nelle sale dei ristoranti, ma anche negli alberghi e nelle strutture ricettive italiane.

L'istituto alberghiero può avere una durata minima di 3 anni o massima di 5 anni. A conclusione del triennio, viene rilasciato un diploma di qualifica professionale che permette già di lavorare; mentre a conclusione del quinquennio, gli studenti conseguono un diploma di maturità con qualifica di tecnico dei servizi turistici o di tecnico dei servizi di ristorazione.

1. Istituto professionale Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera: tre diversi indirizzi

Il percorso di studi dell'istituto alberghiero prevede tre indirizzi specifici:

- Enogastronomia (cuochi)
- Servizi di sala e di vendita 
- Accoglienza turistica

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola Superiore Sant'Anna: orientamento per 102 studenti delle superiori eccellenti

  • L'arte dell'uncinetto: vi spieghiamo perché è tornata di moda

  • Ambasciatori del vino italiano nel mondo: aperte le iscrizioni al master 'Vini italiani, mercati mondiali'

  • Passione per il turismo: come si diventa guida

  • Il percorso per diventare interior designer

Torna su
PisaToday è in caricamento