Il Comune recapita a casa i tablet dell’istituto 'Gamerra' per garantire la didattica a distanza

La scuola era impossibilitata a recapitare gli strumenti informatici agli studenti a causa delle restrizioni alla mobilità

Nei giorni scorsi il Comune di Pisa ha provveduto a recapitare a casa degli studenti dell’istituto comprensivo 'Gamerra' i tablet necessari per la didattica a distanza. La richiesta formulata all’assessore alle Politiche socioeducative Sandra Munno dalla stessa direzione dell’istituto 'Gamerra', impossibilitata a recapitare gli strumenti informatici a causa delle restrizioni alla mobilità imposte dalle misure per l’emergenza Coronavirus, è stata inoltrata, con la collaborazione dell’assessore Latrofa, al servizio di Protezione civile che si è attivato per la consegna a domicilio degli strumenti informatici agli studenti che ne erano sprovvisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A seguito della richiesta di alcuni istituti scolastici - spiega l’assessore Sandra Munno - abbiamo adottato questo protocollo per rendere più semplice e veloce la consegna agli studenti dei tablet necessari alla didattica a distanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Costruire il futuro: corso gratuito triennale per diventare falegname

  • Didattica a distanza: il Covid-19 e le ricadute sul sistema educativo italiano

  • Primo contatto con il mondo della formazione universitaria grazie alla Scuola di Orientamento

Torna su
PisaToday è in caricamento