Fotovoltaico su tre scuole di Castelfranco: il comune risparmia

Realizzati impianti fotovoltaici sui tetti di tre scuole di Castelfranco. Contribuiranno a ridurre le emissioni di CO2 nell'aria e permetteranno un significativo risparmio economico per le casse comunali

Stanno per essere ultimati i lavori di costruzione e installazione degli impianti fotovoltaici sui tetti dei plessi scolastici, grazie ai quali il comune risparmierà energia pulita per i propri fabbisogni elettrici. Nei primi mesi del 2012 l’amministrazione aveva messo a gara un progetto per la realizzazione degli impianti per la produzione di energia elettrica sui tetti scolastici. Si è aggiudicata la gara Toscana Energia Green S.p.a, che in cambio della cessione dell'energia elettrica al comune, sarà beneficiaria del contributo erogato dal GSE per la realizzazione degli impianti.

Il progetto è stato redatto con il supporto tecnico del Polo Tecnologico di Navacchio che, in collaborazione con Anci Toscana, aiuta le pubbliche amministrazioni in settori importanti come progetti in materia di energie rinnovabili. I lavori stanno per concludersi: gli impianti sono già stati installati, rimangono da completare alcune opere accessorie come l’installazione dei sistemi anticaduta Il costo sostenuto dall’amministrazione comunale è pari a 27 mila euro.

L’investimento per la realizzazione dei tre impianti è stato sostenuto economicamente da Toscana Energia Green S.p.a, con una speca complessiva di 730 mila euro. L'azienda dovrà gestire e mantenere gli impianti per la durata ventennale della concessione, alla fine della quale gli impianti rientreranno nella piena disponibilità dell’amministrazione.

Con l’autoproduzione dell’energia elettrica, l’amministrazione comunale risparmierà circa 14 mila euro, un risparmio significativo, specialmente in un momento di crisi e di tagli alle risorse degli enti pubblici. L'energia prodotta sarà utilizzata dai 3 plessi scolastici che hanno un fabbisogno significativamente inferiore rispetto alla potenza dei tre impianti. Questo permetterà all'amministrazione di utilizzare l'energia prodotta in eccesso per alimentare i consumi elettrici di altri edifici pubblici.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sicurezza, nuova videosorveglianza in San Martino: "In città 126 telecamere"

  • Politica

    Bus al parcheggio Pisa Mover: primo giorno di caos e polemiche

  • Cronaca

    Piano del Commercio 'light': via libera del Consiglio Comunale

  • Cronaca

    Canapisa: Forza Italia lancia la raccolta firme per il no

I più letti della settimana

  • Pisa misteriosa: sei luoghi, in città e in provincia, dove accadono cose ai 'confini della realtà'

  • #apisacigarba, scegli la pizza più buona della città: vota la tua pizza preferita!

  • Morto il centauro ferito nell'incidente a Barbaricina

  • Cosa fare il 25 aprile: idee ed eventi in programma

  • Bucano la gomma dell'auto e tentano il furto: "Girano con il coltello, fate attenzione"

  • San Giuliano Terme, aggredita alla fermata dell'autobus: "L'auto ha la targa coperta da una busta"

Torna su
PisaToday è in caricamento