Rifiuti: alla Festa dell'Unità di Riglione la buona pratica della raccolta differenziata

Tanti i cittadini, come spiegano gli organizzatori, si sono impegnati per gettare i rifiuti nel giusto contenitore. Una sfida vinta ma che spinge a migliorarsi. Molte le presenze agli spettacoli, ai dibattiti e al ristorante

Vincono le presenze (si parla di 15-20 mila persone), ma vince anche la buona pratica della raccolta differenziata alla Festa dell'Unità di Riglione, che si è svolta dal 18 al 29 agosto. Oltre 5000 presenze al ristorante, quasi 1000 pizze vendute e circa 10000 frati fatti. Numeri importanti per una festa che ha toccato con mano anche tutte le difficoltà vissute dai pisani lo scorso 24 agosto, quando l'alluvione ha mandato sott'acqua case, strade e negozi.

"Malgrado i giorni dell’alluvione, che ci hanno fatto misurare concretamente le difficoltà e il disagio di molti cittadini, si sono raggiunte punte di partecipazione davvero straordinarie, alle iniziative politiche, agli spettacoli, al ballo e, in generale, a tutte le attività della festa - fanno sapere dalla sezione PD Riglione/Oratoio 'A. Melani' - un ringraziamento particolare va ai volontari della Pubblica Assistenza che hanno assicurato una importante e continua presenza, con una ambulanza disponibile per tutti i giorni della festa".

E un altro motivo di soddisfazione, forse ben più importante del numero di partecipanti, è il dato della raccolta differenziata. "Quest’anno - sottolineano ancora dalla sezione del Partito Democratico - all’inizio avevamo una preoccupazione in più, quella relativa alla raccolta differenziata dei rifiuti, da effettuare in coerenza con quanto avviene da alcuni mesi nel nostro quartiere. Ebbene ora possiamo dire di aver compiuto uno sforzo in più conseguendo risultati positivi anche da questo punto di vista. La pratica della raccolta differenziata, per una festa come questa, è certamente difficile e complicata dal fatto che delle migliaia di persone che partecipano, non tutte sono sensibili ne’ abituate a questa pratica virtuosa e inoltre - proseguono - nella nostra città la raccolta porta a porta è per ora praticata soltanto nel territorio del CTP 3".

Ecco i dati relativi ai 12 giorni della festa: multimateriale 216 kg, carta 816 kg, organico 2.520 kg, indifferenziata 2.088 kg, vetro 1.620 kg.

"Questi dati ci dicono che è stato fatto molto ma che si può fare di più ed in questo senso ci impegniamo per il futuro a migliorare ulteriormente - affermano dalla sezione Riglione/Oratoio - dobbiamo ringraziare tutti i nostri volontari che, oltre alla fatica quotidiana per portare avanti tutte le attività, hanno anche contribuito al raggiungimento di questo obiettivo di civiltà. Oltre a loro vanno ringraziati i tanti cittadini che, lo abbiamo visto tante volte, cercavano diligentemente il contenitore adatto al rifiuto e hanno dimostrato pazienza, preparazione e capacità di comprendere tutte le difficoltà oggettive manifestate dai funzionari, dai tecnici e da tutti gli operatori di Geofor e delle ditte che operano in appalto; questi hanno contribuito in modo decisivo, spesso educandoci con discrezione, senza rigidità, a lavorare in questa importante direzione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento