Raccolta differenziata a Volterra: arrivano i 'sacchetti intelligenti'

Nel corso dell'anno l'introduzione di un chip in grado di calcolare quanto si differenzia. L’assessore Fidi: "Ad oggi superato il 70% e il porta a porta è stato esteso anche in molte aree di campagna"

Novità in arrivo per la raccolta differenziata a Volterra. L'amministrazione comunale ha infatti annunciato l'avvio di una "vera e propria rivoluzione" con l'introduzione, che avverrà nel corso dell'anno, di un chip in grado di calcolare quanto si differenzia. In questo modo la tariffa verrà modulata: chi differenzia di più, pagherà di meno, a scapito di chi non intende differenziare o lo fa con risultati scadenti. 

"I 'sacchetti intelligenti' - spiega l’assessore Massimo Fidi - permetteranno così di affrontare, come era stato auspicato da tantissime persone durante gli incontri partecipativi durante i quali ci siamo confrontati con oltre un migliaio di cittadini, la seconda fase del processo di differenziata che abbiamo attivato. La fase attuale ha superato il 70% ed il porta a porta è stato esteso anche in molte aree di campagna, eliminando il degrado".

"Stiamo anche mettendo a punto la fattibilità del trattamento della frazione umida a livello locale - aggiunge il sindaco Marco Buselli - che già avevamo proposto in Asv, ma a cui era stato preferita l'idea di trattare rifiuti speciali, seppur non pericolosi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento