Mobilità sostenibile: riunione tecnica Regione-Comuni per la ciclopista tirrenica

Cruciale il nodo finanziamenti, mentre dal punto di vista realizzativo la maggiore difficoltà riguarda la realizzazione dei ponti ciclo-pedonali sull'Arno

Si è svolto nella sala riunioni della Sesta Porta l’incontro fra la Regione Toscana e i Comuni della Toscana Nord Occidentale sulla pista ciclabile del Tirreno (da Massa a Grosseto, lungomare). Per il Comune di Pisa erano presenti l’assessore alla Mobilità Giuseppe Forte ed i vertici della Pisamo con Fabrizio Cerri e Alessandro Fiorindi.

Tre sono le piste ciclabili di interesse regionale: la ciclopista dell’Arno, dal Falterona a Bocca d’Arno, la ciclopista della Francigena, la ciclopista Grosseto-Siena-Arezzo-Mar Adriatico. E adesso si aggiunge, a completamento, la ciclopista del Tirreno.
Il costo della ciclopista del Tirreno è di circa 40 milioni, “ma già 20 milioni permetterebbero un bel lavoro” dice la Regione. E aggiunge: "I soldi per ora non ci sono”.

La Regione ha in bilancio 4 milioni già impegnati per il tratto la Vettola-sedime del Trammino-Litorale, parte integrante della ciclopista dell’Arno (ma anche della Tirrenica).

Molto, per la Tirrenica, si può già fare, utilizzando e migliorando i tratti già esistenti, realizzati, nel tempo, dai singoli Comuni. Saranno 63 i chilometri di pista nel territorio pisano-vecchianese-san giulianese. “Un'opera - ha detto la Regione - importante per vita dei residenti, per il turismo, ricreativa, ambientale e trasportistica”.

Ci son però alcune difficoltà, come quelle della realizzazione dei ponti ciclo-pedonabili sull’Arno, per i quali ci sono già i progetti esecutivi e la richiesta di finanziamento. Uno dei nodi cruciali resta quello dell’attraversamento della ferrovia al porto di Livorno, nei pressi della darsena Toscana. Situazione che riguarda da vicino il collegamento con Pisa via Calambrone.

Sempre sul finanziamento dell’opera si cercherà di attingere dai finanziamenti POR (2014-2020) che hanno una linea esclusivamente dedicata alle piste ciclabili. Fra pochi giorni Regione e Comuni sottoscriveranno il protocollo per definire finanziamenti, modalità e tempi. 

CICLOPISTA DELL'ARNO.  Intanto è in corso l’allestimento del cantiere per realizzare il tratto cittadino tra via Conte Fazio e via Aldo Moro sul sedime del vecchio trammino in zona Porta a Mare. L’intervento sarà realizzato dalla ditta CLD strade, i tempi dei lavori sono di tre mesi.
Si tratta di uno dei tratti della ciclopista che collegherà il centro a Boccadarno e che è inserito nel progetto di ciclopista dell’Arno.

In bici da Pisa al mare, i tratti esistenti:
- dal Bastione Stampace a via Conte Fazio
- da via Aldo Moro fino a via Livornese davanti alla corte Sanac grazie al sottopasso ciclopedonale

I tratti da fare
- da via Livornese lungo il quartiere de La Vettola fino all’incrocio con via Isola del Giglio: è già stato fatto il bando e i lavori sono in via di aggiudicazione
- dall’incrocio tra via Livornese e via Isola del Giglio fino a Marina di Pisa, lungo il sedime del vecchio trammino, è finito il progetto esecutivo e sarà presentato pubblicamente il 29 aprile dall’assessore Forte

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Lutto nella sezione Aia di Pisa: muore a 41 anni Gennaro D'Archi

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Auto fuori strada lungo l'Arnaccio: muore 25enne

Torna su
PisaToday è in caricamento