La Vettola: nuova pista ciclabile, illuminazione e manto stradale

Partiti i lavori in via Livornese, nel tratto tra via Giannutri e via Isola del Giglio. Conclusione prevista per il 15 febbraio 2018. I dettagli

I lavori in via Livornese

"E' l'anello fondamentale di un progetto ambizioso che permetterà ai cittadini di andare dalla città al mare in bicicletta". Così il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, sull'inizio dei lavori per la realizzazione della pista ciclabile protetta in via Livornese: un percorso di 1300 metri, compreso tra via Giannutri e via Isola del Giglio, in pratica fino all’inizio del sedime del 'Trammino'. "Alcuni tratti - continua il primo cittadino - sono già esistenti, per altri i lavori iniziano oggi. E abbiamo in cantiere il progetto per terminare l’opera. Pisa si conferma città amica della bicicletta, da vivere sulle due ruote, e turistica con nuove possibilità per i visitatori".

VIDEO: "DA PISA AL MARE IN BICI"

L’investimento è pari a circa 826mila euro, di cui 776mila da parte della Regione il resto da parte dell’Amministrazione Comunale. La fine dei lavori è prevista per il 15 febbraio. "Oltre alla pista ciclabile - ha spiegato l'assessore ai Lavori Pubblici, Andrea Serfogli - l'intervento prevede il rifacimento di marciapiedi, dell'illuminazione e del manto stradale. Verrà anche regolarizzata la sosta sul lato ovest con il recupero di 130 posti auto. Prevista anche la creazione di piccole aree verdi adibite a prato. Infine, sul lato sud, dove non c’è il marciapiede, sarà realizzata una pista pedonale".

Soddisfatto anche l'assessore alla Mobilità, Giuseppe Forte. "Con questa opera - afferma Forte - facciamo un importante passo in avanti per collegare in modo sicuro e sostenibile i nostri quartieri al centro storico. Sarà infatti possibile raggiungere con la bicicletta piazza Sant'Antonio in sicurezza. In più, promuoviamo l’uso della bici che fa bene a chi la usa e alla salute complessiva della città". "I cittadini - gli fa eco il presidente di Fiab Pisa, Carlo Carminati - potranno scegliere liberamente con quale mezzo muoversi e raggiungere la città, se l'auto o la macchina. Ma considerate le distanze e la comodità della bici sicuramente sceglieranno quest'ultimo".

Da Pisa al mare in bici: il punto della situazione

La pista ciclabile di La Vettola s’inserisce nel percorso della ciclopista dell’Arno, progetto regionale per la realizzazione di una ciclopista che accompagni il corso del fiume. La pista di La Vettola si aggancia al percorso ciclo-pedonale di via Livornese, che adesso si ferma all’intersezione con via di Giannutri.  Nel tratto finale la nuova pista si congiunge al sedime del Trammino, il vecchio tracciato ferroviario che collegava Pisa a Marina. L’Amministrazione ha già presentato alla Regione il progetto per realizzare anche il tratto finale della ciclopista dell’Arno. La pista, larga 3 metri, correrà per la gran parte all’interno del Parco di San Rossore e sarà posta sul lato destro dei binari, così da godere dell’ombra della vegetazione circostante. Il punto di arrivo sul litorale è la vecchia stazione ferroviaria. 

Assieme al ciclopista 'Il Trammino' l’Amministrazione ha richiesto il finanziamento regionale anche per la realizzazione del ponte ciclopedonale sull’Arno, che collegherà Riglione a Cisanello. Il costo totale dei due progetti è di 5 milioni e 150 mila euro. In particolare, 'Il Trammino' necessita di un investimento di 3 milioni e 55 mila euro, mentre per il Ponte ciclopedonale e le opere di raccordo necessarie sono messi a preventivo 2 milioni e 90 mila euro. Per l’intero progetto il Comune chiede un finanziamento regionale per 2.5 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Passano la piena e la paura: Arno in calo LA DIRETTA

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Muore a 29 anni farmacista pisana affetta da Sla

Torna su
PisaToday è in caricamento