Tasse sulla casa: la guida per i pagamenti

Il 16 giugno scade la prima rata di Imu e Tasi. Ecco chi deve pagare e chi no

Il 16 giugno scade la prima rata di Imu e Tasi 2016, pari al 50% del valore totale. La seconda si pagherà il 16 dicembre. A Pisa invariate le aliquote. 40mila pisani non pagano, vale a dire i 27mila proprietari di prima casa e 13mila inquilini. Chi possiede invece una seconda o più case paga l’Imu e non la Tasi. Sgravi per chi affitta a canone concordato (aliquota ridotta al 75%). Se data in comodato a parenti di primo grado (per esempio ai figli) l’aliquota è ridotta del 50%. Le case di lusso pagano Imu e Tasi.

Come si paga - In due rate, utilizzando il modello F24.

E la Tari (Tassa sui rifiuti)? - Si paga a settembre mediante bollettino che arriverà al contribuente per posta.

E la tassa di Scopo (Iscop)? - La paga chi paga Imu o Tasi. Si paga in un'unica soluzione entro il 16 dicembre.

Come si fa a sapere quanto si deve pagare - Per chi non si rivolge a Caf o commercialisti, è possibile utilizzare il calcolatore che si trova sul sito della Sepi (https://www.sepi-pisa.it/calcimu)

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

  • Fi-Pi-Li, mezzo pesante a fuoco in galleria: superstrada chiusa fra Pontedera e Montopoli

Torna su
PisaToday è in caricamento