Fatture ingannevoli targate 'Ufficio Italiano Brevetti': attenzione alla truffa

Segnalate l'arrivo di richieste illegittime di pagamento con intestazione e nominativi UIBM - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi. La Camera di Commercio di Pisa mette in guardia le imprese

La Camera di Commercio di Pisa riferisce che è in atto un’azione fraudolenta attraverso l'emissione di fatture ingannevoli che riportano intestazione e nominativi dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) del Ministero dello Sviluppo Economico. E’ di questi giorni la segnalazione che stanno circolando richieste illegittime di pagamento per la registrazione di marchi, trasmesse a mezzo posta, che riportano nell’intestazione il logo, indirizzo e i contatti del Ministero e dell’UIBM, nonché il nome e la firma falsificata di un suo dirigente. Nella comunicazione è richiesto il pagamento di un corrispettivo per l’istituzione e la tutela giuridica del marchio d’impresa su un conto corrente con IBAN polacco.

L'UIBM ha pubblicato un alert sul proprio sito, invitando in caso di ricezione di comunicazioni di questo tenore a verificare attentamente il contenuto, a non pagare e ad inviare copia della comunicazione alla Linea Diretta Anticontraffazione: anticontraffazione@mise.gov.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal canto suo la Direzione generale per la tutela della proprietà industriale - Ufficio italiano brevetti e marchi ha già sporto denuncia all’Autorità giudiziaria a tutela propria e delle persone coinvolte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento