Meteo, quando arriva la neve in pianura

La fase più propizia alle possibili nevicate fino a quote molto basse o addirittura in pianura al Nord è nella notte tra mercoledì 11 e le prime ore di giovedì 12 dicembre secondo iLMeteo.it

Il mese di novembre è stato caratterizzato da precipitazioni superiori alla media in molte zone, e l'avvio di dicembre è stato fino ad adesso piuttosto tranquillo, con prime rare gelate in pianura al Nord. Nei prossimi giorni il tempo comincia a mutare radicalmente.

Nei prossimi sette giorni vento, pioggia, temporali, neve, nubifragi e mareggiate colpiranno l'Italia da Nord a Sud. Il team del sito iLMeteo.it avvisa che oggi cominceranno ad affluire venti di Maestrale via via più forti sui bacini occidentali. Martedì il Maestrale verrà sostituito dalla Tramontana e dalla Bora che soffieranno impetuosa; piogge e temporali colpiranno l'Abruzzo e il Molise dove la neve scenderà fin sopra i 1000 metri. Altro maltempo interesserà il Sud con temporali e possibili grandinate. Al Nord invece vedremo un cielo sereno e terso come raramente si era visto nelle scorse settimane.

Meteo, vento e temporali: nuova perturbazione all'orizzonte

Il team del sito iLMeteo.it comunica che i venti settentrionali continueranno a soffiare anche mercoledì portando il bel tempo al Centro-Sud e alcuni temporali sul basso Tirreno (Calabria e Sicilia). Giovedì tornerà di nuovo il Maestrale ad accompagnare un debole fronte perturbato che farà fioccare fino in pianura su alcuni settori del Nordest. Attenzione infine a venerdì quando un'intensa perturbazione atlantica farà irruzione sull'Italia con venti forti o molto forti di Maestrale, Libeccio e Ponente. In questo contesto avremo mareggiate diffuse con onde alte fino a 6 metri su tutte le coste occidentali. Il maltempo si accanirà su Toscana, Umbria, Lazio e Campania con temporali, grandinate e nubifragi. Al Nord la neve potrà scendere fino in pianura (seppur debolmente) su Piemonte, Lombardia e alto Veneto, con fiocchi anche a Torino e Milano.

Neve in pianura: quando può arrivare

La fase più propizia alle possibili nevicate fino a quote molto basse o addirittura in pianura è nella notte tra mercoledì 11 e le prime ore di giovedì 12 dicembre secondo iLMeteo.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercoledì pomeriggio il fronte freddo si avvicinerà all'arco alpino e nel contempo si andrà a formare un veloce vortice di bassa pressione sull'alto Tirreno che comincerà a richiamare aria fredda dai quadranti nord-orientali. Nel corso della sera nevicate a bassa quota potranno imbiancare il Piemonte e l'Arco alpino centro-occidentale. Nel corso della notte successiva ecco che le precipitazioni si sposteranno verso il Nordest concentrando i loro effetti sulla bassa Lombardia, l'Emilia Romagna e parte del Triveneto. Sarà in questo frangente che la neve potrebbe cadere localmente fino in pianura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

Torna su
PisaToday è in caricamento