Meteo, weekend 'in altalena' poi il saluto all'estate

Nel corso del fine settimana prevista una vera e propria altalena, dal sole ai temporali. Da lunedì 2 settembre poi arriverà un netto stop all'estate su molte regioni

Estate verso i titoli di coda. Nel corso del fine settimana prevista una vera e propria altalena, dal sole ai temporali, in un contesto tuttavia ancora un po' caldo su tutto il Paese. Tuttavia dalla prossima settimana l'estate subirà davvero un duro colpo, a causa dell'arrivo di una burrasca, che, a suon di temporali, grandine, e venti più freddi ci introdurrà al mese di settembre.

Il team del sito ilmeteo.it comunica che sabato 31 agosto un vasto vortice instabile scenderà dal Nord Europa, avvicinandosi all'Italia: piogge anche di moderata intensità interesseranno il Piemonte, la Valle d'Aosta e la Liguria di ponente. La situazione risulterà più complessa sulla Sardegna, dove, a causa dei contrasti termici, potrebbero venirsi a creare condizioni potenzialmente pericolose. Domenica 1 settembre invece il maltempo si estenderà a buona parte delle regioni centro-settentrionali, con rovesci temporaleschi localmente intensi. Da un punto di vista termico, il clima sarà ancora piuttosto caldo su tutto il Paese, ma questo scenario non durerà ancora molto.

Meteo, da lunedì 2 settembre stop all'estate 

Da lunedì 2 settembre poi arriverà uno stop all'estate: un'importante burrasca, con il suo carico di pioggia, temporali e grandine colpirà praticamente tutto il Paese portando anche un clima decisamente più freddo. Temporali, localmente molto forti e con pericolo di grandine, sospinti da impetuosi venti di Maestrale e in serata dall'ingresso impetuoso della Bora, colpiranno tutto il Nord, il Centro e via via anche le regioni meridionali tirreniche.

Particolare attenzione al Nordest dove sono attese precipitazioni piuttosto forti nel corso delle ore serali; con l'arrivo di venti più freschi settentrionali le temperature subiranno una repentina diminuzione, anche di 12°C, soprattutto Nordest e su tutta la fascia adriatica. Tra martedì 3 e mercoledì 4 poi la fase burrascosa si andrà a concentrare soprattutto sulle regioni centrali e su quelle meridionali: l'area di bassa pressione sul basso Tirreno si muoverà gradualmente verso lo Ionio, continuando a influire negativamente il meteo sulle regioni centro meridionali.

Fonte Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

  • Ladri in azione nella notte: colpiti negozi del centro

  • Neonato morto schiacciato dall'airbag: la Procura apre un fascicolo

Torna su
PisaToday è in caricamento