Torre di Palazzo Pretorio: "Orologio al buio e senza battito delle ore"

La denuncia di Riccardo Buscemi (Forza Italia) che ne sollecita la riparazione. Sulla questione interviene anche il consigliere di Nap, Maurizio Nerini

"Fino a qualche tempo fa i Pisani si davano appuntamento 'sotto l’orologio' quando dovevano incontrarsi in centro, identificando in quella espressione familiare il punto di Piazza XX Settembre ai piedi della torre di Palazzo Pretorio, sui quattro lati della quale è posizionato l’orologio visibile bene anche in lontananza di giorno e, una volta, anche di notte. Purtroppo infatti i quadranti degli orologi sono spenti di notte da troppo tempo a causa di un guasto. Muta è ormai da troppo tempo anche la campana sulla sommità della Torre che batteva per i pisani le ore e le mezzore". Interpellanza del consigliere di Forza Italia, Riccardo Buscemi, con la quale si chiede al sindaco "perché i quadranti della Torre dell’orologio sono spenti da anni e perché la sua campana non batte più le ore e le mezzore, e quando l’Amministrazione provvederà al ripristino di entrambe le funzioni, illuminazione notturna e battito delle ore".

"Anche la statua di San Ranieri a Cisanello - prosegue Buscemi - è ormai al buio da troppi anni. E stessa sorte è riservata alla facciata e al campanile pendente della chiesa di San Michele degli Scalzi, la cui illuminazione realizzata dal Comune è guasta da anni".  Buscemi chiede quindi al sindaco Filippeschi "quando l’Amministrazione provvederà al ripristino dell’illuminazione notturna della statua di San Ranieri, patrono di Pisa, e del campanile della chiesa di San Michele degli Scalzi".

Sull'assenza di illuminazione dell'orologio di Palazzo Pretorio nelle ore notturne interviene anche il consigliere di Nap, Maurizio Nerini. "La Torre Civica di Palazzo Pretorio - afferma Nerini - è uno dei simboli della città, immortalato anche da tanti turisti, ma l'immagine che ne traiamo non è delle migliori con pezzi di intonaco mancanti di giorno e assenza da molto, troppo tempo, di illuminazione dell'orologio la sera".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consigliere spiega di aver già predisposto una interrogazione sulla vicenda nel giugno scorso. "La risposta - continua Nerini - fu che la torre non ha problemi di stabilità e le parti ammalorate sono state eliminate con un intervento eseguito tra il 2015 e 2016. Ora siamo tutti contenti che non ci siano problemi alla torre, ma che dal basso siano brutte le zone riparate e che non si pensi nemmeno di metterci mano è un po' strano. Ancora più strano è che non si riesca a stabilire quale ufficio segua la manutenzione dell'orologio e che addirittura l'accesso alla torre sia vincolato alle ditte che gestiscono gli impianti di telefonia e che non si sappiano i nomi delle ditte stesse. L'orologio resta spento - conlcude Nerini - e i Pisani non vedono l'ora... Sì ma di cambiare il governo della città!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento