San Giuliano Terme, il sindaco ha scelto la sua squadra: ecco chi sono gli assessori

Quattro donne e tre uomini nella squadra del sindaco per il suo secondo mandato

Sono sette gli assessori che andranno a comporre la nuova Giunta comunale di San Giuliano Terme. Venerdì 14 giugno, al Teatro Rossini di Pontasserchio, è stata ufficialmente presentata alla cittadinanza la squadra di governo che la coalizione e il sindaco Sergio Di Maio hanno scelto per i prossimi cinque anni.

Ecco i nomi e le rispettive deleghe.

Lucia Scatena, 50 anni, è la nuova vicesindaca di San Giuliano Terme.
Di professione impiegata, ha iniziato la propria esperienza politica diventando consigliera comunale nel corso della precedente legislatura per Sinistra Ecologia Libertà. Ha fatto parte delle commissioni verifica e controllo e bilancio, oltre che del consiglio delle pari opportunità. Ha aderito nel 2019 alla lista Sinistra Unita per un’altra San Giuliano risultando eletta al primo posto.
Le altre deleghe: politiche per lo sviluppo economico, turismo e rapporti con le città gemellate, promozione della cultura, politiche per la pace e memoria storica, legalità e Agrifiera.

Roberta Paolicchi, 41 anni, commerciante.
Da dieci anni in Consiglio comunale, durante la prima legislatura ha ricoperto il ruolo di segretaria del gruppo consiliare del Partito Democratico, nell’ultima quello di capogruppo.
Durante questi ultimi cinque anni è stata, inoltre, membro della commissione comunale che si occupa di bilancio, della commissione statuto e regolamento e della commissione verifica e controllo. Ha fatto parte del consiglio delle pari opportunità. È nell’assemblea regionale e comunale del Partito Democratico.
Ecco le sue deleghe: gestione impiantistica sportiva e promozione dello sport, promozione e gestione delle politiche giovanili, politiche per la tutela degli animali, rapporti con le associazioni di volontariato.

Lara Ceccarelli, 43 anni, lavora da libera professionista per l’Aoup nell’unità operativa di Medicina del lavoro.
È stata consigliera comunale nella precedente legislatura e coordinatrice delle donne del Partito Democratico. È attualmente responsabile organizzazione dell’unione comunale del Partito Democratico.
Si occuperà delle seguenti deleghe: politiche per l’istruzione e rapporti con l’Università, edilizia scolastica, pari opportunità, politiche per la solidarietà, cooperazione e integrazione.

Daniela Vanni, 47 anni, è ingegnere chimico e consulente ambientale. Unico assessore uscente assieme al collega Carlo Guelfi, anche se è subentrata a marzo del 2016, proseguirà il lavoro sulle politiche per l’ambiente, l’agricoltura, la biodiversità, la difesa del suolo e la partecipazione.

Gabriele Meucci, 37 anni, vive a Pisa dove si è laureato, svolge la professione di avvocato con studio legale a Pontedera. Alla prima esperienza politica, rappresenterà in Giunta la lista civica San Giuliano Terme Futura.
Le sue deleghe: politiche per la semplificazione amministrativa, attuazione del programma, organizzazione struttura comunale, promozione e ricerca dei fondi europei, informatizzazione e personale.

Carlo Guelfi, 47 anni, commercialista e revisore legale dei conti con esperienza nel bilancio degli enti pubblici, continuerà a occuparsi, appunto, di bilancio, economato e politiche fiscali. Gestirà anche i rapporti con le società partecipate. È l’unico assessore uscente tra quelli scelti nel 2014 all’insediamento della prima Giunta di Sergio Di Maio.

Francesco Corucci, 36 anni, nato a Pisa, è cresciuto a San Giuliano Terme nelle frazioni di Mezzana e Colignola.
Amministratore d'azienda, è laureato in Economia Aziendale con specializzazione in Sviluppo e Gestione Sostenibile del Territorio all’Università di Pisa. Inizia la propria storia politica all’università con Sinistra Per…, poi nell’associazionismo con Pisa Folk e la rete Arci. Dopo aver sostenuto le esperienze dell’Altra Europa con Tsipras e Sì – Toscana a sinistra, si è candidato con Sinistra Unita per un’altra San Giuliano.
Si occuperà di politiche abitative, politiche per mobilità e trasporti, gestione lavori pubblici e patrimonio comunale.
Il sindaco terrà per sé le seguenti deleghe: rapporti con i cittadini, coordinamento politiche di area, gestione polizia municipale e sicurezza, politiche urbanistiche ed edilizia privata, protezione civile, diritto alla salute e rapporti con la Società della Salute.

“Abbiamo individuato un gruppo di persone che riteniamo competenti e intenzionate a lavorare collegialmente, in grado di rappresentare le varie sensibilità di cui si compone la nostra coalizione. Cinque assessori su sette sono alla prima esperienza amministrativa: con noi il rinnovamento va di pari passo con la competenza - afferma il sindaco Di Maio - l'eccezionalità di questa Giunta possiamo individuarla sulle politiche sociali: abbiamo ritenuto che, essendo un tema complesso, sarà ancora più al centro del programma e sarà oggetto dell'impegno di più assessorati, tra cui il sindaco. Dopo aver messo in sicurezza il bilancio, i prossimi cinque anni saranno dedicati agli investimenti, senza ovviamente perdere di vista la manutenzione ordinaria del territorio, una manutenzione di ogni tipo e livello. Grazie, poi, al contributo di tutte le forze della coalizione che mi ha sostenuto, e sottolineo tutte, anche quelle che non sono riuscite a entrare in Consiglio - conclude - abbiamo un programma nuovo improntato al futuro, così come tutti insieme saremo chiamati ad attuarlo per migliorare sempre più la vita dei sangiulianesi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

  • Toscana Aeroporti: Gina Giani rassegna le sue dimissioni

Torna su
PisaToday è in caricamento