Peccioli: Pisa contro Firenze nello smaltimento rifiuti

Pisa ha chiesto un aumento di due euro a tonnellata per continuare a smaltire i rifiuti fiorentini: i tempi per il conferimento nella discarica pecciolese si sono allungati e Pisa non ci sta

E' al centro di una querelle tra Pisa e Firenze la discarica di Peccioli, attiva nello smaltimento dei rifiuti fiorentini che si è protratto oltre i tempi inizialmente previsti. Così la provincia di Pisa ha chiesto un aumento di due euro a tonnellata sulla compensazione pagata alla stessa provincia per trattatare i rifiuti fiorentini nella discarica pecciolese.

La richiesta  è stata rinnovata dall'assessore all'ambiente Valter Picchi ai gestori Quadrifoglio e Asm. "Chiediamo l'aumento perché non sono stati rispettati gli obblighi normativi sulle tempistiche" - spiega Picchi in un'intervista che sarà pubblicata venerdì 17 giugno sui settimanali di Metropoli. "Il conferimento dei rifiuti - aggiunge l'assessore pisano - doveva concludersi nel 2012 e invece ci è stata chiesta una proroga fino al 2014: questo comporta un appesantimento della compensazione ambientale perché noi non vogliamo più i rifiuti di Firenze".

I gestori indugiano, così Picchi ha lanciato un ultimatum: "Abbiamo già mandato la bozza di convenzione alla fine dello scorso anno, poi vari solleciti e infine la diffida in cui diciamo che se entro oggi non firmano, siamo costretti a interrompere del tutto il conferimento a Peccioli, a meno che ci arrivi una telefonata, un cenno di disponibilità: in quel caso possiamo aspettare qualche giorno". (fonte Ansa)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

Torna su
PisaToday è in caricamento