Rimpasto di Giunta, l'ex assessore Buscemi: "Decisione condivisa, ora sono libero di difendermi"

L'ex assessore alla Cultura annuncia di aver depositato "una ventina di querele nei confronti di altrettante persone che in questi mesi hanno portato avanti nei miei confronti un linciaggio mediatico senza precedenti"

"Non ho avuto nessun problema con il sindaco. Quando si è profilata l'ipotesi di un rimpasto l'ho vista come un'opportunità per difendermi, senza l'assillo di una carica pubblica, da tutte le falsità che mi sono state buttate addosso in questi mesi". Andrea Buscemi, spiega così i motivi che ci sono dietro la decisione del sindaco Michele Conti di sostituirlo in Giunta assegnando le sue deleghe a Pierpaolo Magnani. Una decisione che Buscemi definisce "condivisa".

"E' innegabile - afferma Buscemi - che le mie questioni personali abbiano influito molto in questo anno di assessorato, distraendomi dal mio lavoro. Ho dato il 20-30% di quello che avrei potuto dare anche se negli ultimi mesi abbiamo fatto cose buone, come i festival 'Numeri Primi' o 'PisÆstate2019'. Penso comunque di aver fatto un buon lavoro, migliore di quelli che mi hanno preceduto in questo ruolo negli ultimi anni".

Adesso, libero dagli obblighi istituzionali, Buscemi annuncia di aver depositato "una ventina di querele nei confronti di altrettante persone che in questi mesi hanno portato avanti nei miei confronti un linciaggio mediatico senza precedenti, un vero e proprio piano criminale". Tra questi, spiega ancora, ci sono "politici dell'opposizione, presidenti di associazioni e giornalisti". Per il futuro Buscemi non esclude la possibilità di ricoprire altri incarichi politici. Negli ultimi giorni era circolata la voce di un un suo incarico a Montecatini, città recentemente passata al centrodestra. Voci che Buscemi però smentisce: "Ho altre ambizioni - spiega Buscemi - mi piacerebbe ricoprire un incarico a livello nazionale, anche se per ora non c'è niente di concreto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 9 e 10 novembre

  • Sciopero benzinai per due giorni, tutto confermato: orari e motivi della protesta

  • Lungarno Mediceo, pub pericoloso per l'ordine pubblico: chiuso (ancora) per 20 giorni

  • Via Caruso: incendio nella facoltà d'Ingegneria

  • Forti temporali in arrivo: allerta meteo arancione

  • I consigli per pulire i termosifoni e farli funzionare meglio

Torna su
PisaToday è in caricamento