Circolo Pd Pisa Nord: "Gli interventi della sinistra prendono forma, la disorganizzazione della destra li rende spiacevoli"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Nei quartieri di Porta a Lucca e i Passi sono attivi due importanti cantieri: il primo, riguardante la riqualificazione dei Passi e il secondo la sicurezza idraulica di Porta a Lucca. Entrambi i progetti sono stati redatti e finanziati dalla Giunta Filippeschi e, solo per una mera questione temporale, hanno visto il loro inizio dopo il cambio della Giunta di giugno.

In questi giorni è stato aperto il primo intervento relativo al Progetto Integrato di rigenerazione Urbana del quartiere dei Passi: un progetto che ha visto un forte impegno dell’Amministrazione Filippeschi ed in particolare dell’assessore all’urbanistica Zambito sia nella progettazione e scelta di soluzioni condivise con gli abitanti del quartiere, sia nel reperimento delle risorse necessarie.

Questo primo lotto funzionale, partito in questi giorni per un importo di poco più di 2 milioni di euro, riguarda le aree a ridosso di via XXIV Maggio compreso tra Largo Ippolito Nievo, via Giordani e via Monti e prevede: riqualificazione delle aree a verde con abbattimento degli alberi ammalorati e piantumazione di nuove idonee essenze; pista ciclabile; percorsi pedonali; rifacimento manto stradale; illuminazione; nuova piazza in Largo Ippolito Nievo, con intersezione via XXIV Maggio-via De Sanctis. Da alcuni mesi sono invece iniziati i lavori per la sicurezza idraulica Porta a Lucca in via Falcone, altro intervento molto atteso dai residenti che in passato hanno avuto gravi danni a seguito delle cosiddette “bombe d’acqua”.

Mentre questi interventi dimostrano come il Centro-sinistra abbia saputo cogliere le opportunità date dai finanziamenti europei e regionali per lo sviluppo della città, l’attuale maggioranza si dimostra inadeguata alla loro gestione.

Il sindaco Conti e i suoi assessori usano le loro energie nel tentativo meriti altrui; eppure si dimenticano che interventi tanto ampi devono essere gestiti con cura per evitare esagerati peggioramenti della vita di quartiere.

Cassonetti del vetro spostati lontani dai bar, ruspe e mezzi da lavoro che occupano anche aree lontane da quelle dei lavori, la viabilità di Porta a Lucca ingolfata per il concomitante lavoro sulla fibra ottica: queste sono solo alcune delle noncuranze dell’attuale amministrazione che ci sono state segnalate dai residenti. Il circolo PD di Pisa Nord, e il Partito Democratico tutto, continuerà a lavorare per promuovere uno sviluppo di Pisa che non sia dimentico della quotidianità dei quartieri.

Il direttivo del circolo PD Pisa Nord

Torna su
PisaToday è in caricamento