Città smart ed ecosostenibili: "La nuova Giunta non fermi i progetti innovativi avviati"

L'intervento del segretario cittadino del PD, Biagio Depresbiteris, dopo la pubblicazione dei 2 dossier che vedono Pisa scalare diverse posizioni in classifica in entrambe le graduatorie

Biagio Depresbiteris

"Per il bene della nostra città auspichiamo e ci auguriamo che l'attuale maggioranza di centrodestra non cancelli i progetti innovativi già impostati e, in buona parte, già finanziati dalla precedente amminsitrazione". Il segretario cittadino del Partito Democratico, Biagio Depresbiteris, interviene per commentare i risultati ottenuti dalla provincia di Pisa nell'ambito di due dossier pubblicati nei giorni scorsi. Il primo riguarda le città più 'smart' d'Italia, graduatoria in cui Pisa risulta al 9° posto nazionale. Il secondo, quello sulle città ecosostenibili in cui Pisa risulta al 26° posto in Italia, prima tra le città toscane.

"In entrambe le graduatorie - scrive in una nota Depresbiteris - Pisa fa un balzo in avanti rispetto all'anno scorso, consolidando e migliorando le posizioni raggiunte rispetto a molteplici indicatori. Trattandosi di dati riferiti al 2017, è evidente che si tratta di risultati frutto del lavoro della passata amministrazione e della squadra che ha governato Pisa fino al giugno scorso".

"I progetti d'innovazione - continua il segretario cittadino del PD - hanno consentito a Pisa di scalare la classifica delle città smart: dalla digitalizzazione dei servizi pubblici all'accessibilità scolastica, dalla banda larga all'offerta formativa. Mentre i progetti sulla mobilità sostenibile, a partire dalle politiche a favore della ciclabilità, fino ad arrivare a quelli sui rifiuti, con l'incremento imponente della raccolta differenziata, hanno legittimato la scalata di 11 posizioni tra le città ecosostenibili. Questi risultati sono di tutta la città, ottenuti grazie ad un lavoro coordinato dal Comune, che è stato realizzato dall’azione sinergica delle istituzioni cittadine, a partire da quelle
universitarie e di ricerca, e soprattutto, l'impegno quotidiano dei cittadini".

"L'obiettivo - continua Depresbiteris - è quello di scalare altre posizioni. Un obiettivo assolutamente raggiungibile, se il sindaco Conti e la sua squadra non si limiteranno alla gestione della quotidianità ma manterranno una visione strategica innovativa, anteponendo il bene della città di Pisa ad una logica di parte. Sfortunatamente non possiamo fare a meno di notare che le prime azioni non sono confortanti".

Depresbiteris scende quindi nel dettaglio. "L'uscita di Pisa dalle reti europee delle città innovative (Focus Europe, Eurocities e Polis), effettuata con un atto dell’attuale Giunta, è stata una scelta miope che indebolisce la progettualità e rischia di escludere Pisa da importanti finanziamenti comunitari. Analogamente, la cancellazione del progetto dell'Origins Bridge, il ponte ciclopedonale sull'Arno immaginato dalla Scuola Normale anche come luogo di innovazione e ricerca, è stata una scelta asfittica e priva di prospettiva".

"Se queste sono le avvisaglie, il rischio è di isolare Pisa e di farla arretrare - conclude il segretario cittadino del PD - non solo nelle classifiche, ma in termini di sviluppo economico sostenibile, occupazione, cultura e ambiente. Le sfide che attendono Pisa sono imponenti, dalla diffusione e l'utilizzo della Banda Ultralarga, alla realizzazione delle piste ciclabili dell'Arno e del Tirreno, dalla realizzazione dei nuovi parchi urbani previsti (via Battisti, Cisanello, Cittadella) all'incentivo alla nascita e alla crescita di nuove aziende che sfruttino la grande mole di idee e innovazione prodotta a Pisa dalle Università e dai centri di ricerca. Sono sfide complesse ma che è necessario affrontare per dare alla nostra città il futuro che merita".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in bici travolto da un'auto

  • Cede il fondo stradale: chiuso cavalcavia della superstrada

  • Travolto in bici da un'auto: la vittima aveva 22 anni

  • Coronavirus, l'epidemiologo fa il punto: "Massima allerta, ma niente panico"

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

Torna su
PisaToday è in caricamento