Crespina, 'I Muri': "Un'occasione mancata"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Nel Consiglio Comunale del 10 maggio è stata discussa la mozione presentata da una parte della minoranza che richiedeva la sospensione dei lavori di consolidamento del muro in pietra 'I Muri' e una discussione partecipata con la cittadinanza sull’argomento, nonché il coinvolgimento di tutto il Consiglio per le decisioni di questo genere. In questa occasione il Sindaco D’Addona ha ribadito il suo NO a qualsiasi tipo di interruzione e ha sostenuto la validità estetica e funzionale della scelta effettuata confermando la decisione di procedere con i lavori. L’unica sua “concessione” alla richiesta dei cittadini è stata prospettare la possibilità di smantellare l’intervento quando a capo dell’Amministrazione Comunale non ci sarà più lui (sic!). In buona sostanza la mozione è stata rigettata dalla maggioranza unanime. Anche questa volta il sindaco D’Addona ha perso un’occasione per attuare una soluzione che fosse finalmente gradita anche alla cittadinanza. Di nuovo una conferma dell’atteggiamento ottuso e sprezzante dell’Amministrazione verso i cittadini e le loro richieste, nonché del disinteresse per l’abitato di Crespina, lasciato nel più totale abbandono e degrado. Peraltro, i pochi interventi hanno il sapore del “casuale”, manca totalmente un piano generale rispettoso di un centro ricco di storia e di belleza paesaggistica come è Crespina, che, se resa attrattiva e piacevole, potrebbe vedere nel turismo un incremento alle sue poche e deboli attività economiche. Ci piace a questo punto citare Peppino Impastato: "... ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di come erano quei luoghi prima, ed ogni cosa, per il solo fatto che è così, pare dover essere così da sempre e per sempre. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l'abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore".

Il gruppo promotore della petizione 'I Muri' Crespina, 18 maggio 2018

Torna su
PisaToday è in caricamento