Dalla lista Terricciola SiCura e dal Pdl di Capannoli una mozione: "Parte di dividenti di Toscana Energia ad azioni sociali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Le liste di opposizione di Terricciola (Terricciola SiCura) e Capannoli (PDL per Capannoli) considerati gli ingenti introiti previsti dai dividendi di Toscana Energia hanno presentato nei rispettivi consigli comunali la seguente mozione dove chiedono di destinare parte dei dividendi ad iniziative econico/sociali di sostegno alle famiglie.

Oggetto: Mozione

PREMESSO

CHE   nell’ approvazione del bilancio 2012 della Società Toscana Energia, visti gli ottimi risultati economici ottenuti, è stato deliberato dall’ Assemblea dei Soci di distribuire un dividendo pari a 0,23 € per azione.

CONSTATATO

CHE   quest’ anno il dividendo di Toscana Energia è risultato notevolmente superiore alle attese e rispetto a quello conseguito nell’ esercizio 2011.

VISTO

CHE   il nostro Comune risulta essere socio della Toscana Energia e detiene azioni per un totale di 328958 Terricciola, 288.994 Capannoli.

CONSIDERATO

CHE   la situazione economico-sociale dei cittadini e delle famiglie è sempre più precaria e necessita di risposte concrete anche da parte delle Amministrazioni Locali, da rivolgere anche alle fasce di popolazione che fino ad oggi non hanno usufruito di contributi e/o agevolazioni

I Consigli Comunale di Capannoli e Terricciola deliberano

- Di destinare la differenza tra quanto percepito nel 2012 (dividendi 2011) e quanto incasserà nel 2013 (dividendi 2012) relativamente alla società Toscana Energia, ad iniziative di carattere economico – sociale definite BONUS BEBE’ e BONUS FAMIGLIA.

- Nello specifico per Bonus Bebè s’intende un contributo pari a € 500,00 da spendere presso Società partecipate dal Comune (Farmacia Comunale, Toscana Energia), presso strutture comunali (Asili Nido, Scuola dell’ Infanzia) o da scomputare da imposte comunali (Tarsu), da destinare a famiglie residenti sul territorio comunale da almeno 5 anni, che abbiano uno o più figli di età minore a 5 anni e che non abbiano ricevuto nel corso del 2013 contributi economico/sociali da parte del Comune, dell’ Unione o da altri Enti Pubblici.

- Nello specifico per Bonus Famiglia si intende un contributo pari € 500,00 da spendere presso Società partecipate dal Comune (Farmacia Comunale, Toscana Energia) e/o strutture comunali oppure da scomputare da imposte comunali (Tarsu) da destinare alle famiglie residenti sul territorio comunale da almeno 5 anni e che non abbiano ricevuto nel corso del 2013 contributi economico/sociali da parte del Comune , dell’ Unione e/o da altri Enti Pubblici.

Per la richiesta dei contributi sarà necessario presentare domanda da parte di chi rientra nei requisiti sopra esposti correlata da Dichiarazione dei Redditi di tutti componenti del nucleo familiare, in modo da poter redigere una graduatoria  che tenga conto delle condizioni economiche dei richiedenti. I sopracitati contributi potranno essere cumulativi e verranno evasi fino all’ esaurimento delle risorse destinate.  


Arcenni Matteo, Boddi Angelo, Damiano De Martino, Martina Ticciati, Alessandra Perini (Consiglieri Terricciola)
Giuntini Valeriano, Marco Silvi, Veronica Cei (Consiglieri Capannoli)

Torna su
PisaToday è in caricamento