Edizione straordinaria - Mirko Terreni scopre il petrolio sotto il comune di Casciana Terme-Lari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Finalmente trovato il petrolio a Casciana Terme Lari e con i guadagni il candidato sindaco Mirko Terreni intende risolvere gli annosi problemi che affliggono da sempre le scuole del Comune.

Leggiamo da una sua dichiarazione:

"...progettare e realizzare un nuovo plesso scolastico a Casciana Terme, sicuro, energeticamente sostenibile e dotato di spazi adeguati per le moderne attività didattiche...".

Inoltre farà una palestra a Casciana Terme, un Polo Scolastico a Perignano, amplierà la palestra a Perignano, sposterà le scuole medie di Lari a Perignano (prima che scendano a valle da sole), metterà le pensiline esterne alle scuole di Perignano (attese da oltre 5 anni), aumenterà i servizi scolastici, finalmente cibo buono nelle mense scolastiche, trasporto scuolabus riorganizzato.

I cittadini certamente si rendono conto che ognuno di questi punti del suo programma costa un mucchio di soldi, ma non preoccupiamoci per le nostre tasse, tutto sarà pagato con il petrolio che sicuramente il candidato sindaco troverà sotto il palazzo comunale e finalmente questo nuovo politico supererà l'inefficienza e l'incapacità del sindaco che l'ha preceduto, che in quasi tre anni non ha fatto niente, anzi ha fatto danni tipo un'isola ecologica dentro Perignano (impegnandosi per 99 anni), cedere ad un privato tutte le manutenzioni del Comune (per 20 anni + 10), tassare anche i morti (350 euro per farsi seppellire, salvo poi andarsi a raccattare le bare precipitate a valle insieme alla scuola media), tassare i terreni agricoli e non le case sfitte.

Insomma finalmente invece del vecchio sindaco incapace Mirko Terreni abbiamo un candidato sindaco tutto nuovo Mirko Terreni (ma è proprio nuovo o lavato con...?)

La lista UNA SVOLTA "IN COMUNE" vi promette che non vi prometterà bugie!

Torna su
PisaToday è in caricamento