Candidato sindaco del Pd, ancora nulla di fatto: il partito si spacca a metà

Il regolamento per le primarie di coalizione non raggiunge il quorum e viene 'bocciato' dall'assemblea comunale. Diventa sempre più concreta l'ipotesi di un commissariamento

Ancora una volta l'assemblea comunale del Pd si è conclusa con un un nulla di fatto. Durante la riunione, che si è svolta venerdì sera e durante al quale si sarebbe dovuto approvare il regolamento sulle primarie di coalizione, il partito si è infatti spaccato a metà. Il quorum necessario per approvare il documento non è stato così raggiunto e la situazione continua a rimanere in una fase di stallo. 

Diventa intanto sempre più concreta l'ipotesi di un commissariamento del Pd pisano anche alla luce delle dimissioni del segretario comunale, Giovanni Viale. A quel punto sarebbe il commissario a dover scegliere tra le due alternative ancora oggi in campo: da un lato quella delle primarie, ipotesi formalmente proposta anche da 'In Lista Per Pisa', 'Riformisti per Pisa' e 'Campo Progressista-Pisa e Il Mondo', e dall'altra quella di una candidatura 'imposta dall'alto' senza passare da questo strumento.

"Com'è noto - scrive in una nota il segretario provinciale del Pd, Massimiliano Sonetti - il nostro partito sta attraversando un momento complicato. Faccio appello alla responsabilità di tutti per il bene della città. È solo attraverso l'unità di tutto il centrosinistra che possiamo essere competitivi a giugno, ma non solo: dobbiamo smettere di parlare di persone e iniziare a occuparci di contenuti, di temi, di programmi. Per questo, fin da ora e nei prossimi giorni, come dirigenza provinciale intendiamo continuare sulla strada dell’inclusività, mettendo in campo tutto l’impegno di cui siamo capaci per arrivare a una soluzione positiva per la città. Tutti sono indispensabili per poter vincere la sfida dell’unità alle elezioni comunali, nessuno escluso. Se ritroviamo unità e senso di responsabilità, ce la possiamo fare. Quell'unità che ha caratterizzato il buon governo di questi ultimi venticinque anni e grazie alla quale possiamo legittimamente candidarci con i giusti elementi di novità per il governo di Pisa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana: solo sette i nuovi casi, un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento