Via Paparelli, bagno di folla per la visita di Salvini: "Il PD locale? Alla frutta"

Il leader del Carroccio ha passeggiato per circa 15 minuti tra le bancarelle del mercato parlando con i suoi sostenitori e con gli ambulanti. Poi è salito sul palco per il comizio

Un bagno di folla, con tanto di cori da stadio e immancabili selfie, ha accolto questa mattina, mercoledì 30 maggio, il leader della Lega, Matteo Salvini, in visita al mercato di via Paparelli per sostenere la candidatura a sindaco di Michele Conti alle amministrative del prossimo 10 giugno. Salvini è arrivato poco prima delle 10 accolto da decine di persone e dagli esponenti locali della Lega, tra cui il sindaco di Cascina, Susanna Ceccardi, il deputato Edoardo Ziello e la senatrice Rosellina Sbrana. Prima di prendere parola e iniziare il comizio, il leader del Carroccio ha passeggiato per circa 15 minuti tra le bancarelle del mercato parlando con i suoi sostenitori e con gli ambulanti. Poi è salito sul palco.

Video: selfie e strette di mano per Salvini al mercato di via Paparelli

"So che questo mercato ha diverse problematiche - ha detto Salvini - ma vedo che oggi, in occasione della mia visita, il sindaco ha deciso di ripulirlo per bene e non si vedono rom o parcheggiatori abusivi come invece avviene di solito. Prima una signora mi ha avvicinato e mi ha detto: 'Oggi è la prima volta che posso passeggiare con la borsetta aperta'". Salvini ha quindi parlato delle amministrative. "Mi dicono che la campagna elettorale di Serfogli e Filippeschi sia incentrata sull'insultare la Lega. Se sono arrivati a questo punto vuol dire che sono alla frutta".

Il leader del Carroccio ha poi commentato l'ipotesi di un'allenza, anche a Pisa, di Lega e M5S, soprattutto in vista di un possibile ballottaggio. "Laddove c'è un candidato della Lega con una squadra e un programma chiaro si stravince" ha detto Salvini, che ha poi aggiunto che "in caso di ballottaggio chiederemo il sostegno a tutti i cittadini. Speriamo comunque di vincere al primo turno. Pisa ha tanta voglia di cambiamento". Non potevano ovviamente mancare i temi nazionali, primo tra tutti quello della crisi sulla formazione del Governo. Salvini ha di fatto rispedito al mittente l'ipotesi di un nuovo tentativo di formare un esecutivo sull'asse Lega-5 Stelle.

Poi a prendere la parola dal palco è stato il candidato sindaco del centrodestra, Michele Conti. "Per anni - ha detto Conti - il PD pisano ci ha raccontato che l'insicurezza era solo una percezione, salvo poi rincorrerci su questo tema in campagna elettorale. Stavolta abbiamo un'occasione storica per espugnare questa città. Non facciamocela sfuggire". Il deputato Edoardo Ziello, ha infine ribadito la necessità di bloccare l'iter per la costruzione della moschea a Porta a Lucca. "Se Conti sarà eletto - ha detto Ziello - nei primi sei mesi di governo faremo una variante urbanistica per impedire questo scellerato progetto".

Moschea, minacce al deputato Ziello: "Volevano damri la scorta ma ho rifiutato"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

Torna su
PisaToday è in caricamento