Gli architetti incontrano i candidati sindaco di Pisa

L'incontro, al quale i cittadini sono invitati, si svolgerà lunedì 28 maggio

L’Ordine degli Architetti ha organizzato per lunedì 28 maggio alle ore 12 presso la propria sede, in piazza San Francesco 1, un incontro pubblico con i candidati sindaco alle prossime elezioni comunali.
"Gli architetti chiedono ai candidati di affrontare il tema della città e della pianificazione, decisivo per il Paese e per la gestione del territorio. Le condizioni di fragilità, e il divario tra il centro storico e le periferie, evidenziano la necessità di affrontare le problematiche strutturali, con una visione d'insieme e a lungo termine - affermano dall'Ordine - la comunità degli architetti desidera offrire un significativo contributo al dibattito sul futuro dell'abitare, delle città e dei territori, proponendo un nuovo paradigma della qualità della vita urbana e della città. Non un’utopia, ma la risposta non più rinviabile alle trasformazioni in atto che, attraverso fenomeni come la globalizzazione, la digitalizzazione e l’urbanizzazione, stanno modificando l’economia, la società, il quadro demografico e ambientale. Tutto ciò nella consapevolezza della peculiarità e dell'eterogeneità del territorio, ma soprattutto di come l’architettura, anzi la buona architettura, rappresenti un bene comune dal punto di vista culturale, sociale ed economico".

Gli architetti chiedono un percorso caratterizzato da incontri sul territorio, nei quali siano coinvolti i cittadini, le associazioni, i rappresentanti delle Istituzioni e delle Autonomie locali, della politica, della cultura, dell’economia, della ricerca e la stessa comunità degli architetti.
"Dall’'ascolto del territorio' occorre far emergere la strategia per le città del futuro e per Pisa - proseguono - l’ascolto è un preciso dovere di chiunque si occupi del bene comune; esso consente di incanalare la creatività in un percorso tecnico e funzionale, correlato a concrete esigenze economico-sociali e culturali. Non può non 'ascoltare' l’architetto che, professionista e non artista, rappresenta la mediazione fra l’uomo e le sue esigenze, tra la società e i suoi bisogni”.

Quale futuro i candidati vedono per Pisa? Quali proposte? Quali cambiamenti ritengono necessari?
Sono solo alcune delle domande che verranno sottoposte ai candidati sindaco della città e alle quali gli architetti si attendono una risposta.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

Torna su
PisaToday è in caricamento