Stadio, Conti incontra Corrado: "Sì a progetto per manifestazioni sportive e grandi eventi"

Il candidato del centrodestra favorevole all'intervento, ma "restino prioritarie le esigenze dei residenti di Porta a Lucca e il rispetto degli standard urbanistici per servizi, vivibilità e mobilità"

Il candidato sindaco del centrodestra Michele Conti ha incontrato ieri pomeriggio, 22 maggio, il presidente del Pisa Sporting Club Giuseppe Corrado ed ha espresso la propria posizione sulla questione Stadio: "Ho detto a Corrado che, se verrò eletto sindaco, sosterrò il progetto di uno stadio moderno e innovativo nella nostra città, ritenendola un'opera utile sia per la squadra che appassiona tanti tifosi che un modello positivo di pratica sportiva. Ritengo essenziale dotare Pisa di un'infrastruttura accogliente che possa ospitare, oltre alle manifestazioni sportive, anche eventi di richiamo come grandi concerti di qualità o manifestazioni aggregative e di alto profilo, da troppo tempo assenti nella nostra città".

"Ho chiesto al presidente Corrado - ha proseguito Conti - di considerare una priorità le esigenze dei residenti di Porta a Lucca e le garanzie sul rispetto degli standard urbanistici in relazione ai servizi, alla vivibilità e alla mobilità. Il progetto è in una fase burocratico-amministrativa già avanzata: il Comune dovrà valutare attentamente il piano economico-finanziario che presenterà la società, con serietà e nell'interesse della cosa pubblica. Ho dato ampie rassicurazioni al presidente che con me sindaco troverà nell'amministrazione un partner propositivo e non un ostacolo come spesso è accaduto a Pisa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Pisa Sporting Club - ha concluso Conti - merita ben altri palcoscenici, perché porta i colori della nostra città, la passione della nostra gente e la pisanità in giro per l'Italia; permettere di fare lo stadio nuovo con un progetto moderno e innovativo è un primo passo imprescindibile per augurarci di conquistare altre categorie, cosa che vale per la squadra ma soprattutto per la città che, con questa infrastruttura, potrà proporsi come sede per eventi di rilievo anche internazionale e arricchire la propria offerta culturale. Eguale attenzione porremo a tutti gli altri impianti sportivi di Pisa, inadeguati e carenti e per i quali è quanto mai necessario accelerare nell’interesse delle società sportive e dei nostri concittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento