INTERVISTA | Elezioni comunali a San Giuliano, Mazzarri: "Turismo, ambiente e partecipazione"

La candidata sindaco risponde ad alcune domande sul suo programma elettorale

Qualche domanda in vista delle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio a Elisabetta Mazzarri, candidata sindaco a San Giuliano Terme.

1) Presentazione del candidato

"Sono Elisabetta Mazzarri, una laurea in lettere ed un master in comunicazione. Imprenditrice nel settore immobiliare. Vivo a San Giuliano Terme e non vorrei vivere in nessun altro posto al mondo anche se spesso viaggio traendone fonte di ispirazione anche per il mio agire civico, perché amare la propria terra non vuol dire essere chiusi al mondo. Come dice giustamente il Papa sono i ponti e non i muri che vanno costruiti e fortificati. Per questo, dopo varie esperienze sempre ispirate al lavoro sul mio Comune, ho aderito con tutte le mie energie al Comitato sangiulianese per la difesa della Costituzione minacciata dal disegno di legge costituzionale del governo Renzi.

Da quella battaglia è nata la spinta, sollecitata da tanti amici, ad impegnarmi in prima persona nelle elezioni comunali alla guida di una coalizione civica e progressista costituita dalle due liste '+ San Giuliano' e 'Cittadini per San Giuliano', popolate da cittadini impegnati e responsabili. Obiettivo: dare una prospettiva nuova all'agire amministrativo, rinnovare metodi e contenuti nel rapporto coi cittadini sangiulianesi".

2) Come è nata e che obiettivi ha la sua candidatura?

"La mia candidatura nasce per l'amore che porto al mio territorio, al desiderio di mettere al servizio dei miei concittadini le competenze e le esperienze che ho maturato e la profonda conoscenza della realtà del Comune, certamente non da sola ma affiancata da un gruppo entusiasta e motivato di uomini e di donne. Decenni ininterrotti di amministrazione da parte della solita forza politica rendono auspicabile il cambiamento, ma non dobbiamo cambiare solo per cambiare: occorrono contenuti e serietà e noi rappresentiamo questo, differenziandosi anche dall'altra coalizione di centrodestra che non ci pare adeguata alla sfida".

3) Quali sono le priorità del suo programma elettorale?

"Un Comune che va a casa della gente con forme partecipative dal basso, valorizzazione del turismo con la fruizione turistico/culturale delle ville sangiulianesi e della misconosciuta Marina, creazione di laboratori dei mestieri per fare del comune una parte attiva nelle politiche del lavoro, un Comune amico degli animali con spazi ed iniziative anche per i nostri 'pets'. Attenzione ambientale, perché nessuno viva in luoghi insalubri con fogne a cielo aperto. Legalità, sicurezza e trasparenza come modello culturale che pervada tutta l'azione del Comune. Stop uso indiscriminato del territorio, Ragioneria (bilancio solido), coesione sociale, attenzione a chi è davvero in difficoltà le pietre miliari del mio impegno".

4) Tre parole che caratterizzerebbero il suo mandato?

"Trasparenza, solidarietà, sostenibilità".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento