Pontedera nel cuore ha consegnato 600 euro con una pizzata benefica a favore delle vittime dei furti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il giorno 7 maggio presso la pizzeria da Tiziano in via Salvo d’Acquisto 49 il candidato Sindaco Simone Turini candidato per Pontedera nel cuore è concretamente sceso in campo accanto ai commercianti colpiti dalla malavita locale. Alla splendida serata organizzata, in maniera magistrale dallo staff della pizzeria, hanno partecipato i candidati della lista con famigliari, amici e sostenitori. Sono state presenti tantissime persone di ogni estrazione sociale, tutte unite nella serena volontà di aiutare concittadini colpiti. Il candidato Sindaco Simone Turini consegnando l’assegno di 600 euro alla titolare dell’esercizio commerciale ha detto : “ Spero che in futuro non ci sia più bisogno di ricorrere a cene di questo genere e se eletto sarà il comune di Pontedera a aiutare i commercianti colpiti agevolando, oltre a dare piccoli aiuti economici , anche l’acquisto di sistemi d’allarme d’avanguardia oltre al rinforzare la sicurezza in ogni modo e preciso per chi parla di Polizia Municipale e ha criticato la mia volontà di assumere tecnici amministrativi e mettere di nuovo in città la polizia municipale che ci sono alcuni aspetti positivi come il risparmio di acquisto di divise, addestramento, pistole ma soprattutto per chi millanta di voler assumere nuovi poliziotti dico non è possibile causa la Legge che non permette, in base al numero di abitanti ,oltre un certo numero di vigili in servizio e finchè non ci saranno pensionamenti non sarà possibile assumerle altri e di qui la mia iniziativa di mettere i poliziotti del comando di nuovo sul territorio, e quindi l’assunzione tecnici che costano meno anche come stipendio. Il mio rinnovamento al Comune sarà importante chiederò, di concerto con le parti sociali e l’assunzione di nuovo personale anche con livello di base con la terza media, orari nuovi , e qui voglio soffermarmi. Il comune deve essere la casa del cittadino e quindi aprirò tre volte alla settimana il comune fino alle 21.00 e il sabato fino alle 17.00 per agevolare i cittadini nelle pratiche amministrative e anagrafiche così non saranno costretti a chiedere permessi. Aprirò un centro CUP dentro il comune, con orari 08.00-21.00 con la particolarità di avere a disposizione del pubblico quattro pc con stampanti così chi deve prenotare visite o magari ha bisogno di ricette ripetibili può fare una telefonata al proprio medico il quale invierà via email l’impegnativa e il pubblico potrà stampare direttamente l’impegnativa e prenotare con l’addetto al CUP, evitando così fastidiose code dal medico curante per avere impegnative e ricette. Così metterò a disposizione gratuita spazi nel medesimo luogo alle agenzie interinali per aiutare le persone a trovare lavoro. La concentrazione delle agenzia interinali è positiva, come fanno a Bologna, perché così i disoccupati potranno fare il giro di tutte le agenzie in un solo pomeriggio senza troppi spostamenti. La Piaggio insieme ai lavoratori, tecnici e dirigenti sarà il mio core business e le mie attenzioni vorranno esaltare la collaborazione con la Piaggio, soprattutto agevolarla in tutti i modi possibili, vorrei che Pontedera diventasse città della Piaggio e, per esempio, farò degli asili e dopo scuola per i figli dei dipendenti vicino alle principali fabbriche, anche dell’indotto. Il commercio e il rispristino della fruibilità del centro saranno uno dei molteplici obbiettivi, con iniziative ad hoc per dare nuova linfa vitale alla città. Darò un contributo per gli abbonamenti dei trasporti dei lavoratori e delle persone che lavorano nelle cooperative. Chiederemo e daremo disponibilità di aree al MIUR e di concerto con l’Università Pisane e Fiorentine, alle Scuole d’eccellenza per aprire nuove facoltà a Pontedera con particolare propensione verso dipartimenti di medicina per dare sostegno all’Ospedale di Pontedera creando una nuova parte Universitaria. Cercheremo fondi e le modalità per la creazione di alloggi ad hoc per i single uomini e donne , i padri separati ma anche donne maltrattate e i loro figli, un nuovo concetto per mini alloggi a basso costo per dare sopravvivenza anche a chi non ha grandi possibilità economiche e dare impulso alla creazione di nuovi alloggi per famiglie. Un'altra iniziativa che Pontedera deve diventare il centro di cultura e divertimento con organizzazione di concerti e mostre culturali con festival del cinema estivo e invernale. Lo stadio deve essere rinnovato certo ma anche adibito ad un sostegno delle iniziative della città. Contributi per sport e ristrutturazioni, miglioramento dei trasporti in tutti i modi e tanto altro ancora sarà parte del programma che sarà presentato nei prossimi giorni. Ringrazio tutti i miei collaboratori, sostenitori e le loro famiglie presenti per la cortese e grandissima partecipazione, adesso sotto tutti insieme per cercare di portare il nostro cuore a Pontedera. Grazie “ Conclude un Simone Turini raggiante per la splendida serata . Significative le parole espresse da Agnese Trezza titolare della panetteria GNE GNE’S Bakerey di Pardossi colpita dal furto e a cui era dedicata la serata: “Stasera mi avete reso la persona più felice del mondo. Non mi sarei mai aspettata di vedere così tante persone disposte a porgermi una mano, un aiuto per ripartire più forte di prima con la mia piccola attività. Ho trattenuto lacrime di commozione in diversi momenti della serata. Il momento più emozionante è stato vedervi lì, tutta la sala piena zeppa.. Voglio ringraziare tutti i miei amici, i miei vicini, i miei clienti e la lista civica Pontedera nel Cuore per aver partecipato a questa serata di gioia e di speranza. Un grazie veramente speciale va Simone Turini che é una persona magnifica e si fa in quattro per venire incontro alle esigenze dei cittadini”

I più letti
Torna su
PisaToday è in caricamento