INTERVISTA | Elezioni comunali a San Miniato, Giglioli: "Aumentare i livelli occupazionali"

Il candidato sindaco del centrosinistra risponde ad alcune domande sul suo programma elettorale

Qualche domanda in vista delle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio a Simone Giglioli, candidato sindaco a San Miniato.

1) Presentazione del candidato

"Sono il candidato del centrosinistra e sono sostenuto oltre che dal mio partito, il Pd, anche dai socialisti di Riformisti per San Miniato e dalla lista civica di sinistra Insieme Si Può. Abbiamo costruito insieme un percorso partecipato all'interno del centrosinistra perché riteniamo che solo con valori forti si possa amministrare bene. E i valori che ci tengono insieme sono quelli della nostra Costituzione democratica nata dalla lotta antifascista. Una base comune che va sempre più rimarcata oggi, sia di fronte a una rinascita della destre neofasciste e razziste, sia a chi gli sta aprendo la strada sostenendo che sinistra e destra non esistono più e che l'antifascismo sia solo un fatto storico. A questi noi diciamo un netto 'no': l'antifascismo è un valore fondante della nostra Repubblica e quindi anche di San Miniato".

2) Come è nata e che obiettivi ha la sua candidatura?

"E' nata da un lungo confronto nel Pd e poi allargato con gli elettori di centrosinistra di San Miniato che hanno visto in me, e di questo gliene sarò sempre riconoscente, la persona più adatta a guidare una coalizione di centrosinistra che si pone come obiettivo quello di migliorare la vita delle persone nella consapevolezza che per fortuna non siamo all'anno zero. Dalla mia ho una esperienza amministrativa maturata come consigliere comunale, ho fatto sia il capogruppo che il presidente del Consiglio comunale, e una tenacia particolare che mi permette di resistere anche in condizioni complicate e faticose. Non a caso mi piace la corsa e ho fatto anche diverse maratone. Quando fai una maratona devi avere la forza di fare un passo dopo l'altro in qualsiasi condizione in cui ti trovi. E questo prometto ai miei concittadini: da sindaco non mi fermerò di fronte alle difficoltà, le affronterò tutte e, passo dopo passo, arriveremo insieme al traguardo".

3) Quali sono le priorità del suo programma elettorale?

"Lavoro, lavoro e ancora lavoro. Il lavoro sarà la cartina di tornasole con cui misureremo tutte le azioni di governo della Giunta e del Consiglio comunale. Perché quando una persona perde il lavoro o fatica a trovarlo non è solo un problema di reddito ma anche di dignità. E quindi faremo di tutto per aumentare i livelli occupazionali a San Miniato, aiutando sia l'industria conciaria, sia investendo sul turismo e sull'agricoltura. Abbiamo potenzialità enormi, basti pensare che siamo nel cuore della Toscana equidistanti da mete come Firenze, Siena, Pisa, Lucca. Sfrutteremo questa nostra peculiarità geografica coniugandola con i nostri tesori culinari, a cominciare ovviamente dal tartufo, e ambientali in maniera da esaltare la qualità della vita del nostro territorio facendone così una calamita per turisti italiani e stranieri".

4) Tre parole che caratterizzerebbero il suo mandato?

"Partecipazione, comunità, lavoro. Sul lavoro ho già spiegato perché. Su partecipazione e comunità perché penso che la democrazia sia davvero governo del popolo perché una buona amministrazione dipende dal grado di civismo dei suoi cittadini. E a San Miniato siamo per fortuna a livelli altissimi. Per cui quando sarò sindaco non sarò mai un uomo solo al comando, ma assieme alla Giunta e ai consiglieri comunali sarò a capo di una squadra che quotidianamente sarà impegnata coi cittadini ad affrontare i singoli problemi della vita quotidiana e a disegnare i progetti che ci porteranno alla San Miniato del 2030. Noi a San Miniato siamo comunità e questo, in un periodo in cui c'è chi soffia sul fuoco delle divisioni, è il più grande patrimonio che chi si occupa di amministrazione possa desiderare".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento