Mara Carfagna a Pisa per sostenere la candidata alle elezioni europee Raffaella Bonsangue

La vicepresidente della Camera dei Deputati ha espresso il suo apprezzamento per il vicesindaco, che ringrazia e rilancia: "Il problema principale è la mancanza di lavoro"

"Alle elezioni europee del 26 maggio chiediamo di sostenere Raffaella Bonsangue, vicesindaco di Pisa, con la sua competenza, la sua sensibilità e la sua passione. FI rappresenta un argine, deve diventare il punto di riferimento dell’Italia liberale, moderata e di buon senso che non si riconosce nel M5S, che giudica fallimentare l’eperienza del Pd e a cui la Lega non sta dando risposte su lavoro e occupazione. L’Italia deve essere rassicurata, rasserenata, stabilizzata e diventare affidabile. Ritorniamo a fare di Forza Italia il partito di cui i cittadini italiani possono fidarsi. Un bocca in lupo a Raffaella che, con la scelta di candidarsi con coraggio e generosità, sono certa diventerà ancora di più un punto di riferimento affidabile per questa comunità".

Sono queste le parole di Mara Carfagna, vicepresidente della Camera dei Deputati, dette in un incontro con gli elettori al bar Lo Sfizio di Pisa, presenti i coordinatori di FI di Pisa Michele Dispenza e della Toscana, on. Stefano Mugnai. Carfagna ha spiegato "che non si ricostruisce l’Europa rendendo l’Italia nuova protagonista alleandosi con i Paesi sovranisti di Visegrad, che hanno nel nostro paese un nemico e sono dunque nostri nemici, egoisti nelle politiche dell’immigrazione lasciandoci soli e rigoristi sui conti pubblici. Non ci si allea con loro, ma li si combatte. Bisogna far prevalere il buon senso sostenendo Forza Italia che avrà un ruolo importante nel Ppe. Bisogna dare fiducia a persone di qualità come Raffaella, ritornando allo spirito dei padri fondatori. Settanta anni fa i popoli chiedevano pace, sicurezza e benessere, oggi chiedono protezione da povertà, disoccupazione, diseguaglianza, immigrazione incontrollata e terrorismo di matrice islamista".

Raffaella Bonsangue, nel ringraziare Carfagna per la sua attenzione al territorio di Pisa, ha puntualizzato quale sia la 'sfida' di questo momento: "Il lavoro, la mancanza di una prospettiva per i nostri ragazzi. Nessuno può dire oggi di stare meglio rispetto ad anni fa, dopo una crisi economica che si trascina da 11 anni. Al di la dei comunicati roboanti del governo, la disoccupazione giovanile e di ritorno è preoccupante. Bisogna andare in Europa per cambiarla, per farla diventare molto più vicina al nostro sogno di una Europa dei popoli. Bisogna andarci a battere i pugni su quei tavoli, in quelle istituzioni, non farlo qui. Noi rappresentiamo il partito del fare e del buon senso".

L’on. Mugnai ha parlato della sfida di Pisa: "Qui a Pisa, rispetto ad altre zone della Toscana, c’è una temperatura meno alta di fronte a queste elezioni, dopo la tornata vittoriosa del centrodestra dello scorso anno. E’ un errore. Votare FI vuol dire non solo rinnovare la vittoria dello scorso anno, ma anche votare il baluardo moderato del centrodestra. Con il voto a FI si dà l’indicazione di tornare con il centrodestra al governo del Paese".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Maltempo in Toscana: in arrivo piogge e temporali

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento