Salvini in visita al Don Bosco: "Sono qua per gli agenti, non per i detenuti"

L'ex ministro e leader leghista è stato in carcere per il suo tour elettorale in vista delle elezioni regionali 2020

Foto da Facebook Michele Conti

"Oggi sono andato al carcere di Pisa, non per trovare i detenuti, ma per incontrare gli agenti della Polizia Penitenziaria". Nel tardo pomeriggio di ieri, 29 novembre, l'ex ministro e leader della Lega Matteo Salvini ha visitato come annunciato il carcere Don Bosco di Pisa, sincerandosi delle condizioni difficili in cui versa la casa circondariale. "Gli uomini e le donne in divisa - ha detto - spesso vengono trattati peggio dei carcerati. Non sono torturatori, non sono delinquenti. Da ministro ha lavorato al loro fianco e contro presto di tornare al loro fianco per migliorare la qualità della vita delle donne e degli uomini della penitenziaria. Perché io sto sempre con le guardie e non con i ladri".  

Nella visita Salvini è stato accompagnato dal sindaco di Pisa Michele Conti, il deputato Edoardo Ziello e l'europarlamentare Susanna Ceccardi, con poi presenti altri membri della giunta pisana e consiglieri comunali. "La Toscana ha bisogno di fatti - ha proseguito Salvini - Pisa ne è la dimostrazione". Un riferimento poi all'evento di Firenze, dove al Tuscany Hall avrebbe poi incontrato i sindaci del centrodestra della Toscana, insieme a trovare le 'Sardine' in piazza: "Ognuno è libero di fare quello che vuole, per noi avere 1.200 persone con cui ragionare del futuro di Firenze e della Toscana è fondamentale". Nel dettaglio, sulla contestazione il leader leghista ha risposto "parliamo di vita reale. Qual è la loro proposta per la Toscana? Io ce l'ho. La protesta non è che costruisca molto. Tutti vanno ascoltati, prima o poi le incontrerò".

Sulle elezioni regionali: "Il nome - del candidato ndr - arriva alla fine. Prima ci sono programma e progetto. Stiamo lavorando a un progetto diverso da quello della sinistra degli ultimi anni. Si parla di sanità, di liste d'attesa, case popolari, sostegno alle imprese, alle famiglie, alle aziende agricole. Poi il nome del candidato arriva alla fine". 

"Ho accompagnato Matteo Salvini in visita al carcere Don Bosco per ascoltare, direttamente dalla voce delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria, i problemi e le criticità della struttura. L'ho ringraziato per l'attenzione verso la casa circondariale della nostra città. Spero che le sue proposte per migliorare la condizione dei lavoratori siano accolte dal Governo", ha commentanto il sindaco di Pisa Michele Conti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna vuole buttarsi dal viadotto a Porta a Mare: salvata

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento