Il premier Letta incontra Obama: "Perchè non venite a trovarci a Pisa?"

Il presidente degli Stati Uniti d'America ha accolto l'invito di Enrico Letta, in visita istituzionale negli States. "Sono felice dell'invito di venire in Toscana: so che potremo gustare una cucina buonissima" ha detto Barack Obama

Il premier Enrico Letta con Barack Obama (foto Tm News)

Una proposta subito accolta dal presidente degli Stati Uniti d'America. Il premier Enrico Letta, in visita negli States, ha infatti invitato Barack Obama in Italia, in particolare in Toscana: "So che il primo ministro è di Pisa, sono felice dell'invito di venire in Toscana e credo che lo saranno tutti nella mia famiglia. So che potremo gustare una cucina buonissima" ha detto l'inquilino della Casa Bianca, come riporta l'agenzia Tm News.

"Non so esattamente quando riuscirò a organizzare il viaggio ma Michelle (la first lady, ndr) e io siamo già stati in Toscana e dunque lei non dovrà certo insistere per visitare Firenze, Pisa e Siena" ha aggiunto Obama.

Obama ha chiuso sottolineando che l'amicizia con l'Italia non è soltanto un'amicizia tra partner ma che ci sono radici comuni "grazie al contributo che generazioni di italo-americani hanno dato alla costruzione del nostro Paese come lo conosciamo oggi".

MARCO FILIPPESCHI. "All’invito del presidente Letta, che ringrazio di cuore perchè porta alto il nome della sua città, unirò anche il mio: chissà che nel suo mandato non possa davvero visitare Pisa. Gli scriverò che l’anno prossimo cadono i 950 anni dall’inizio della costruzione del Duomo, che ha proprio nella Torre Pendente il suo campanile: non metterei limiti alla provvidenza" ha affermato il sindaco Marco Filippeschi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento