Giornata Mondiale del Rifugiato: Diritti in Comune sostiene #ioaccolgo

La coperta dorata di soccorso ai migranti è stata affissa dalla finestra dal consigliere Auletta, per sostenere l'iniziativa che cade il 20 giugno

Il consigliere comunale e capogruppo di Diritti in Comune Ciccio Auletta ha esposto una 'coperta dorata' dalle finestre del Comune di Pisa, come quelle usate per soccorrere i migranti in mare. Il gesto serve a sostenere la campagna #ioaccolgo, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, oggi 20 giugno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un "gesto simbolico ma importante, di contestazione anche delle politiche discriminatorie della giunta Conti" fa sapere la lista, che poi analizza il problema accoglienza: "Nel 2018, Il numero di persone in fuga da guerre, persecuzioni e conflitti ha superato i 70 milioni. Un rifugiato su due è minore. Si tratta del livello più alto registrato dall’UNHCR (l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati) in 70 anni di attività. I Paesi ad alto reddito accolgono mediamente 2,7 rifugiati ogni 1.000 abitanti; i Paesi a reddito medio e medio-basso ne accolgono in media 5,8; i Paesi più poveri accolgono un terzo di tutti i rifugiati su scala mondiale. Il diritto all'asilo è messo sempre più a rischio in Europa e soprattutto in Italia, dove si è pronti a far morire in mare migliaia di persone in nome della difesa dei confini e per beceri scopi di propaganda. Per questo affinché la giornata mondiale del rifugiato non sia solo rituale dobbiamo tornare a chiedere con maggiore forza lo sbarco immediato delle persone salvate in mare dalla Sea Watch 3 il 12 giugno, giunti alla loro settima giornata in mare, il dissequestro della Mare Jonio e il ritorno nel Mediterraneo di navi ad attività SAR per scongiurare altri morti in mare, l'evacuazione di tutti i migranti e le migranti prigionieri nei campi della Libia, paese ormai in conflitto da mesi, in cui i migranti sono sottoposti a violenze, stupri, torture fino all'essere armati e usati come carne da macello nella guerra libica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

Torna su
PisaToday è in caricamento