'Cambiamo con Toti', Gualtiero Mirabella è il nuovo coordinatore del Comitato pisano

Il professore è il nuovo referente del movimento politico. "Sostegno a Michele Conti e alla giunta di Cascina"

Il Comitato pisano di 'Cambiamo con Toti' ha designato all’unanimità come coordinatore il professor Gualtiero Mirabella. Il Comitato, nel ribadire il profilo politico proprio della scelta di 'Cambiamo!', intende muoversi in sostegno delle Giunte di centrodestra della provincia, in particolare di quelle di Pisa e di Cascina, e di tutte le formazioni che negli altri centri svolgono con costanza e coraggio il loro ruolo di opposizione.

In particolare il Comitato, sottolineando "la necessità di superare polemiche divisive e anacronistiche", ha espresso il suo apprezzamento per le motivazioni che hanno indotto Il sindaco Michele Conti a proporre il conferimento della cittadinanza onoraria di Pisa a Liliana Segre, "nella prospettiva di una condivisione comune dei valori fondamentali della vita civile". Infatti, al di là della controversa fattualità, delle polemiche e delle strumentalizzazioni, "la distanza dall’antisemitismo deve essere espressa con forza, anche simbolicamente, e in modo particolare a Pisa, città nella quale furono firmate le leggi razziali", come ha ricordato Conti. "Su questo argomento la sinistra cittadina ha perso l’occasione per smarcarsi dalla faziosità polemica che spesso caratterizza i suoi interventi sui temi collegati alla memoria storica - spiega il nuovo coordinatore del Comitato di 'Cambiamo!' - come è accaduto anche recentemente nella vicenda delle rotatorie dedicate a 3 protagonisti della vita politica cittadina di diversa parte politica".

In riferimento alle imminenti elezioni comunali a Cascina, il Comitato ha espresso "la necessità di lavorare affinché le componenti di ispirazione liberal-popolare e conservatrice si ritrovino unite all’appuntamento - auspicabilmente mediante una lista unica con forte connotazione civica - in modo da rendere significativa la loro presenza nella coalizione di centrodestra, e contribuendo alla sua vittoria in termini di consenso, di proposte e di contenuti".

Il Comitato ha ricevuto le prime adesioni da cittadini di Pisa, Cascina, San Giuliano Terme, Vecchiano e Castelfranco, e ha in programma di espandersi e di radicarsi in tutta la provincia. Per quanto riguarda le attività future, il Comitato 'Cambiamo Pisa' ha programmato di indirizzare la sua attenzione sui problemi dello sviluppo, e in particolare su quelli legati al sistema turismo e al suo indotto, che saranno oggetto di prossime iniziative, basate sull’ascolto degli addetti ai lavori e sul dibattito pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna vuole buttarsi dal viadotto a Porta a Mare: salvata

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento