I Giovani Democratici di Pisa in piazza per l'Europa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La città di Pisa è sempre stata la meta di buona parte della gioventù italiana, sia per motivi di studio, sia per motivi di lavoro, e questo è stato il motivo per cui tanta grinta giovanile si è venuta a raccogliere nel Comune.

Recentemente abbiamo visto come le nuove generazioni sanno muoversi per difendere e valorizzare i propri ideali: dalle proteste degli studenti contro la conferenza del Ministro degli Interni Matteo Salvini finanziata coi fondi dell’Università di Pisa, fino ad arrivare alla marcia di venerdì scorso per il cambiamento climatico.

In questo contesto, i Giovani Democratici di Pisa hanno deciso di appoggiare l’appello di Romano Prodi, organizzando però un flash mob proprio il 21 marzo.

"Facciamo nostro l'appello di Romano Prodi. Giovedì 21 marzo esporremo la bandiera dell'Europa, insieme a quella italiana. Ma insieme ai Giovani Democratici della Toscana abbiamo deciso di sventolare queste bandiere in piazza. L'appuntamento è per giovedì 21 alle ore 14:30 in Piazza XX settembre - Pisa. Noi vogliamo essere Figli Fondatori di una nuova Primavera Europea. Per un'Europa che conservi la sua storia ma cambi radicalmente l'agenda su lavoro, sviluppo, accoglienza diffusa, politiche ambientali".

Questa è la dichiarazione rilasciata dai Giovani Democratici della Federazione di Pisa, con tanto di hashtag #PrimaveraEuropea.
Che si stia aprendo a Pisa e in tutta Italia un periodo d’oro per le nuove generazioni? Staremo a vedere.
Nel frattempo estendiamo l'invito a tutta la cittadinanza per partecipare al flash mob in piazza con un bandiera italiano e/o europea.

Torna su
PisaToday è in caricamento