Mobilità e trasporti: il Comune di Pisa chiede finanziamenti a Bruxelles

Filippeschi rendiconta i risultati del Masterplan presentato nel 2009 e chiede di rilanciare gli investimenti: "Abbiamo messo all'attenzione dell'Unione Europea le potenzialità dell'Arno e delle vie d'acqua per migliorare la mobilità urbana"

Filippeschi a Burxelles

"Abbiamo portato a Bruxelles il risultato della piena realizzazione del Masterplan che presentai nel 2009 nella conferenza dei trasporti della Commissione dell'Unione Europea. Investimenti sull'Aeroporto, piste, delocalizzazione delle abitazioni di via Cariola, People Mover realizzato con fondi europei. Poi l'hub per i bus alla Sesta Porta. Il bike sharing che ci vede primeggiare fra le città. Gli investimenti per le piste ciclabili e l'infomobilità. Inoltre, gli investimenti fatti per risanare e potenziare il canale navigabile dei Navicelli. Poche città possono vantare uno sforzo di queste dimensioni, coerente con gli indirizzi dell'Unione europea. Vogliamo far valere questi risultati per rilanciare gli investimenti sulla mobilità cittadina, con un nuovo Masterplan, da qui al 2025".

Così il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi che oggi, martedì 26 settembre, ha incontrato a Bruxelles i rappresentanti della direzione Trasporti della Commissione dell'Unione Europea, tra cui Claire Depré, capo unità Trasporti sostenibili e intelligenti e Antongiulio Marin, capo unità Investimenti sui Trasporti.
Insieme al sindaco l'amministratore delegato di Toscana Aeroporti, Gina Giani, e Enrico Becattini direttore alle Infrastrutture, mobilità e trasporto pubblico della Regione Toscana. 

"La dimostrazione positiva che abbiamo dato - continua Filippeschi - deve servire a portare a Pisa altre risorse. Collaboriamo con la Regione. Siamo il punto di riferimento per i servizi metropolitani dell'area costiera e il polo di collegamento con Firenze. Dunque puntiamo all'integrazione di un sistema con il collegamento alla portualità e alla piattaforma logistica costiera, che può consentirci di accedere a ulteriori finanziamenti. Anche per collegare il centro all'Ospedale di Cisanello, con una mobilità collettiva più veloce, cadenzata ed ecologica".

"D'intesa con Toscana Aeroporti - conclude il sindaco - abbiamo proposto il potenziamento dei collegamenti ferroviari fra Pisa e Firenze, come previsto nella programmazione aeroportuale nazionale. Promuoviamo i raccordi fra la linea Pisa-Cecina e la Pisa-Firenze, per migliorare il traffico delle merci e la capacità di trasporto ferroviario. Mettiamo all'attenzione dell'Unione Europea e della Regione la potenzialità dell'Arno e delle vie d'acqua per migliorare la mobilità urbana, anche in funzione del turismo".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Tremo al solo pensiero di cosa si possano inventare se tornano a casa con i finanziamenti...

  • Non glieli date! Tanto non saprebbero come spenderli! La mobilità in città è un disastro! E 80 milioni di euro buttati per il "bruco mela" alias People Mover sono un fulgido esempio di inerzia ed incapacità

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In aumento le donne che si rivolgono al centro anti-violenza

  • Cronaca

    Droga: 114 grammi di marijuana nascosta in piazza dei Cavalieri

  • Cronaca

    In difesa degli oranghi: Greenpeace a Pisa per dire no all'olio di palma

  • Meteo

    Vento in provincia: prorogata l'allerta meteo

I più letti della settimana

  • Rapisce, droga e violenta una donna per giorni: arrestato 54enne

  • Albero crolla su un'auto lungo la Tosco-Romagnola: ferito il conducente

  • Il Comune di Pisa esce dalla rete 'Ready': niente più politiche per i diritti LGBTI

  • Programma di mandato: ecco gli obiettivi del sindaco Conti

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 17 e 18 novembre

  • In Toscana preservativi gratis a tutti gli under 26

Torna su
PisaToday è in caricamento