Parco delle Torri, Diritti in Comune: "Un pericolo per l'incolumità pubblica"

La lista torna a denunciare la situazione di degrado in cui si trova il cantiere

Foto da Facebook 'Una città in comune'

"Il cantiere del Parco delle Torri è un pericolo per l'incolumità pubblica per responsabilità del proprietario, l'imprenditore Andrea Bulgarella, che in tutti questi anni non ha messo in atto le azioni dovute per evitare potenziali situazioni di rischio". Il gruppo in consiglio comunale 'Diritti in Comune', composto da Una città in comune, Rifondazione Comunista, Pisa Possibile, torna a segnalare le condizioni di degrado in cui versa l'area degli edifici mai conclusi. Parla di "situazioni conclamate: questo infatti emerge dal verbale che Vigili del Fuoco hanno scritto a seguito dell'esposto inviato dal nostro gruppo consiliare lo scorso 13 maggio".

"Già nel 2016 - ripercorre la lista - avevamo denunciato il fatto che quel cantiere, ogni volta che piove, diventa una vera e propria piscina a cielo aperto con l'acqua che lì ristagna per settimane e settimane e già allora i Vigili del fuoco avevano prescritto alla proprietà di 1) ripristinare l'integrità della rete di recinzione e 2) prosciugare il bacino al fine di evitare i rischi legati alla presenza d'acqua. A distanza di 3 anni nulla è cambiato e i Vigili del fuoco sono costretti a ripetere le stesse prescrizioni. E' inammissibile che l’imprenditore Bulgarella possa lasciare per mesi, o meglio anni, un cantiere in un simile stato, e dispiace dover sempre denunciare lo stato delle cose per vedere che si prendono provvedimenti: l’amministrazione Conti fino ad oggi ha semplicemente ignorato quello scempio, ed è solo grazie alla nostra azione che c'è stato il nuovo verbale dei Vigili del Fuoco e di conseguenza una comunicazione della Prefettura, che costringe il Comune a intervenire nei confronti di Bulgarella".

"Vigileremo - promette Diritti in Comune - affinchè questo imprenditore rispetti come tutti i cittadini quanto previsto dalla legge, a partire dalle normative sulla sicurezza. Sul Parco delle torri abbiamo anche presentato una interpellanza per sapere se è stata sottoscritta, come annunciato, una convenzione integrativa; se è stato rilasciato il permesso a costruire; se si è a conoscenza dei motivi per i quali i lavori continuano a restare fermi; se l'imprenditore ha debiti nei confronti del Comune per la realizzazione del piano, e nel caso di quale importo; se per la realizzazione dell'intervento sono state trovate fideiussioni tossiche e, nel caso, se la società le ha sostituite".

Foto da Facebook 'Una città in comune'

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

Torna su
PisaToday è in caricamento